Rabbia e destino tornano nella sale cinematografiche 42 anni dopo l’uscita del primo e storico capitolo della serie diretta da Michael Winner: Il Giustiziere della Notte. Infatti esce l’8 marzo il remake, diretto da Eli Roth (Hostel 1 e 2The Green Inferno), con Bruce Willis nel ruolo che fu di Charles Bronson. Recensione in anteprima

giustiziere della notteNel remake de Il Giustiziere della Notte diretto da Eli Roth, troviamo Bruce Willis nel ruolo reso velebre da Charles Bronson: Paul Kersey, medico chirurgo del pronto soccorso di un ospedale di Chicago e vittima di una rapina nella sua casa con la morte della moglie Lucy (Elisabeth Shue) e il coma della figlia Jordan (Camilla Morrone). La pellicola, tributo al genere poliziesco e all’omonimo romanzo del 1972 di Brian Garfield, racconta di un uomo emotivamente bloccato dopo la tentata rapina. Il medico per superare il duro momento si appoggia per sostegno al fratello Frank (Vincent D’Onofrio) e ai detective Raines e Jackson ( Dean Norris e Kimberly Elise) per avere eventuali aggiornamenti sull’arresto degli uomini che hanno ucciso la moglie e compromesso la vita della figlia.

Il cambio di marcia del film avviene quando Kersey, dopo che la polizia mostra a lui una moltitudine di casi irrisolti, si rende conto che anche il suo caso rischia di rimanere irrisolto provocandogli una reazione inaspettata: da salvatore di vite umane nel pronto soccorso a giustiziere assumendo così un’identità alternativa e bipolare con il risultato di essere il difensore di persone depredate e portandolo a sventare, dopo aver visitato un negozio di armi, un violento sequestro di auto ottenendo dai media il soprannome di “Il giustiziere” e l’attributo di angelo custode misterioso dopo la pubblicazione sui social media di un video virale che lo ritrae in azione. Nella sua azione di giustiziere Kersey, nonostante la sua poca confidenza con le armi, arriva quindi a risalire ai malviventi responsabili della rapina nella sua casa mentre l’intera città si interroga sui motivi che hanno portato quest’uomo a cercare giustizia.

Filo conduttore dell’intera trama del film, distribuito dalla Eagle Pictures e dalla durata di 107 minuti, è la protezione della famiglia e l’idea che la gente comune possa avere il potere di fermare il crimine e combattere il male. Il livello aggiuntivo del remake, denso di adrenalina, sono invece i social media e la tecnologia che forniscono, rispetto alla versione di 42 anni fa, un elemento attuale e contemporaneo dando la possibilità di vedere come le azione de Il Giustiziere della notte possano iniziare e uscire fuori dal controllo di Kersey, il personaggio protagonista del film.

Inoltre la pellicola, a partire dal 3 marzo, è promossa da Boxeur Des Rues: in tutti gli stores del brand partner del film sono realizzati degli allestimenti speciali dedicati al film.

Gianluca Pacella