Trama, trailer e recensione in anteprima di “Frammenti dal Passato – Reminiscence”. Il “ritorno al passato” con Hugh Jackman, Rebecca Ferguson e Thandiwe Newton di Warner Bros. Pictures diretto dalla scrittrice, regista e produttrice Lisa Joy

Frammenti dal passato: recensioneIl passato è un tema strano da trattare. Ognuno ne ha una diversa visione, alle volte lo idealizziamo altre lo temiamo, spesso non riusciamo a liberarcene e se ci fosse la possibilità di vivere per sempre nel passato? È da qui che parte la nostra recensione di oggi ed è da qui che parte la trama di “Frammenti dal passato – Reminiscence” il nuovo action thriller con Hugh Jackman, Rebecca Ferguson e Thandiwe Newton.

Ci si affeziona e poi è tutto un ricordare le cose meglio di com’erano davvero (Gazebo Penguins – Senza di te)

Lo scenario in cui ci ritroviamo è un un classico mondo post apocalittico. Le città sono parzialmente sommerse, i ricchi si godono la terra asciutta, gli altri vivono o in delle palafitte o praticamente in un fiume. Roma quando piove più o meno. Qui lavora Hugh Jackman alias Nick Bannister che gestisce una sorta di planetario 2.0 in cui al posto di una comoda poltrona vieni immerso in una vasca, drogato con degli elettrodi in testa e invece delle stelle sei immerso nei tuoi ricordi come se li stessi vivendo in quel momento. A dargli una mano come collaboratrice c’è Emily Watts (Thandiwe Newton la tipa che gestisce il bordello in “Westworld” per intenderci), sua ex commilitona alcolista, personaggio che nel film è sostanzialmente la parte razionale della coppia. Il che spiega i problemi di Bannister. Problemi personificati di nome Mae (Rebecca Ferguson).

Mae che, una sera mentre Nick e Emily stanno per chiudere il loro “tempio del ricordo a ore” dopo una qualunque giornata di lavoro, entra con la scusa di essersi persa le chiavi facendo perdere la testa a Nick che a causa sua dovrà scavare nei propri ricordi e in quelli di molti altri per riuscire a capire perché di punto in bianco lei lo ha abbandonato.

Ora questo film è la prova cinematografica dell’incapacità di noi uomini di essere rifiutati, condita con un po’ di sana fantascienza che tuttavia lo mette in seria difficoltà. Partendo dal presupposto che tolti i musical e la parentesi Wolverine, non ritengo Hugh Jackman capace di trasmettere particolari emozioni, il film presenta un cast di altissimo livello, la già citata Netwon, Rebecca Ferguson e Cliff Curtis che sono impeccabili e c’è anche una prova assolutamente sopra la media di Daniel Wu.

La sceneggiatura tuttavia risulta un po’ carente per chi come me ama la fantascienza. In film di questo tipo la storia e l’ambientazione devono essere curate allo stesso modo, altrimenti si percepisce la mancanza di qualcosa. La scelta invece sembra essere quella di voler raccontare questa ossessione amorosa provando ad incastrarla all’interno di uno scenario fantascientifico, poco curato e poco interessante.

Nonostante questo la pellicola è assolutamente godibile anche se a parer mio non verrà annoverato tra i migliori del genere. “Frammmenti del passato – Reminiscence” arriverà il 26 agosto al cinema e nell’attesa potete vedere il trailer cliccando QUI. E mi raccomando, dopo averlo visto fatemi sapere che idea ve ne siete fatti 😉