I filler viso sono ormai molto richiesti in medicina estetica dalle donne che desiderano correggere qualche inestetismo o ripristinare i volumi persi con l’età. Vediamo insieme ciò che si deve sapere prima di ricorrere a questi trattamenti

filler visoPrima di spiegare cosa sono i filler viso e quali sono le loro funzioni è bene specificare che, essendo sostanze che vengono iniettate nella cute, solo il medico esperto può procedere al trattamento. Non rivolgersi mai al personale non autorizzato.

I filler non sono tutti uguali e non hanno le stesse funzioni o indicazioni terapeutiche.

A seconda della zona da trattare ne viene preferito uno rispetto ad un altro, con proprietà diverse.

Quali filler viso utilizzare zona per zona

Innanzitutto i filler possono migliorare le zone di:

  • Labbra
  • Naso
  • Occhiaie
  • Zigomi
  • Occhi

Per queste aree si predilige l’uso di filler a base di acido ialuronico, più o meno denso.

L’acido ialuronico influisce sull’elasticità e sulla compattezza della pelle, rendendo questo trattamento estetico ideale per chi intende contrastare l’invecchiamento cutaneo.

Ne esistono differenti tipi che sono indicati per il trattamento di:

  • rughe superficiali.
  • rughe da medie a profonde.
  • offrire maggiore volume e migliorare i contorni del viso.
  • rughe verticali della bocca
  • ripristino naturale e a lunga durata del volume perso nel volto

Chiarite le loro funzioni, possiamo specificare che i filler possono essere:

  • Semipermanenti
  • Riassorbibili
  • Sintetici non riassorbibili

I filler a base di acido ialuronico hanno effetti:

  • Volumizzanti: utilizzati in particolare per guance e mento, danno supporto alla pelle e ripristinano i volumi
  • Idratanti: utilizzati per viso, mani, collo e décolleté per idratare la pelle e restaurare lo splendore e l’elasticità della pelle
  • Correttivi, perché correggono le rughe

Nuovi filler e naturalezza dei risultati

Quelli nuovi utilizzati in medicina estetica, sono riassorbibili, come l’acido ialuronico e garantiscono risultati molto naturali, perché? I componenti utilizzati sono di origine biologica, presenti anche nel nostro organismo, quindi compatibili.

Infatti, l’acido ialuronico è uno dei componenti della nostra pelle, che dona turgore e idratazione alla pelle. Questo perché stimola la pelle a trattenere i liquidi che altrimenti evaporerebbero.

Con il passare degli anni, l’acido ialuronico presente nella nostra pelle tende a diminuire sempre di più, motivo per cui ricorrere ai filler potrebbe aiutare a mantenere la pelle giovane e idratata.

Dove trovare più informazioni sui filler

Trovare online informazioni sui filler è semplice, infatti oggigiorno esistono una grande quantità di portali di informazione scientifica che trattano l’argomento. Purtroppo non tutti lo fanno in maniera esaustiva o professionale. Altri invece contengono informazioni scritte da medici esperti del settore, per garantire agli utenti di venire a conoscenza solo di notizie affidabili.

Un enorme progresso rispetto a tanti anni fa, quando i filler erano quasi sconosciuti e per avere informazioni bisognava recarsi direttamente nello studio medico. Oggi è possibile acquisire tutte le info necessarie e valutare con calma se ricorrere al trattamento oppure no.