Per REWIND i protagonisti del musical si uniscono a tanti altri artisti per sostenere, a titolo completamente gratuito, i progetti di ricerca sull’HIV di Anlaids. Il 12 maggio lo spettacolo arriva al Teatro Repower di Milano (info biglietti)

Filippo Timi e Malika Ayane in RewindTorna finalmente in teatro Italy Bares, con lo spettacolo REWIND che il 12 maggio 2022 arriva al Teatro Repower di Milano a sostegno di Anlaids, tra le prime associazioni nate in Italia quasi 40 anni fa per fermare la diffusione dell’infezione da HIV e che dal 1985 concentra il suo impegno in prevenzione, informazione, ricerca e tutela dei diritti. Grazie alla ricerca oggi con l’HIV si può convivere, se diagnosticato rapidamente, ma è necessario restare uniti e consapevoli contro i pregiudizi, continuare a parlarne per proteggerci davvero e non abbassare mai la guardia, essere informati è una risorsa fondamentale.

REWIND – LO SPETTACOLO

REWIND, realizzato per contribuire alla raccolta fondi a favore di Anlaids, in collaborazione con Compagnia della Rancia e con il supporto di Stage Entertainment, riunirà sul palcoscenico del Teatro Repower 7 coreografi e oltre 80 tra i migliori performer insieme a un ospite straordinario, Filippo Timi, che prenderà parte allo show con un intenso monologo di Alejandro Jodorowsky e Malika Ayane che canterà La prima cosa bella, il brano a cui la cantautrice ha ridato popolarità interpretandolo per la colonna sonora del film omonimo di Paolo Virzì.. Sul palcoscenico vedremo anche Gaudiano (vincitore del Festival di Sanremo 2021 nella sezione Nuove Proposte e protagonista del musical Una volta nella vita – Once) e tornerà on stage con un numero speciale anche Guglielmo Scilla, al fianco di Italy Bares con entusiasmo e partecipazione sin dalla prima edizione nel 2019. La presenza di grandi performer, di cantanti, attori e ballerini, rende REWIND un appuntamento davvero imperdibile. Il mondo del musical e degli artisti si unisce ancora, a titolo completamente gratuito, a sostegno di Anlaids.

Giorgio Camandona è l’ideatore e Direttore Artistico di Italy Bares e alla regia di REWIND c’è Mauro Simone, con la regia associata di Alfonso Lambo, su testo di Elisabetta Tulli.

REWIND è il nuovo spettacolo che porterà il pubblico a viaggiare indietro nel tempo: “Vorremmo tutti avere la possibilità di rivivere i momenti più belli e correggere i nostri errori. E se tutto questo accadesse la sera del nostro compleanno? In REWIND, il nuovo spettacolo di Italy Bares, alla protagonista Rebecca accadrà di rivivere il suo passato mentre festeggia i suoi 35 anni. La sua storia ci porterà a rivivere i meravigliosi e colorati anni ‘80 e ‘90 fino ai giorni nostri, tutti legati dal filo rosso chiamato HIV”, anticipa Giorgio Camandona.

LE FINALITÀ DELLO SPETTACOLO

Lo show è ispirato a Broadway Bares, il progetto americano del noto regista e coreografo Jerry Mitchell, in cui i ballerini danzano quasi completamente nudi, metafora della liberazione dai pregiudizi. Nato a Manhattan nel 1992 come risposta della comunità teatrale alla crisi provocata da HIV e AIDS e diventato l’appuntamento annuale per star e performance internazionali, Broadway Bares ha raccolto oltre 285 milioni di dollari per la causa.

La finalità dello spettacolo a favore di una cultura meno stigmatizzante, è stata da sempre quella di sensibilizzare e raccogliere fondi per la prevenzione, esattamente come sta facendo Italy Bares, con l’obiettivo di destinare ad Anlaids l’incasso della serata.

La mattina del 12 maggio sarà dedicata solo alle scuole superiori che potranno assistere gratuitamente alla prova generale di REWIND. Questo rappresenta anche l’evento conclusivo del percorso formativo che Anlaids Lombardia ha attivato negli Istituti di Milano e provincia sin dallo scorso autunno nell’ambito del Progetto Scuole Nazionale. Sono stati organizzati molti incontri dedicati alla prevenzione al fine di sensibilizzare i giovani studenti e renderli consapevoli sulle problematiche legate all’infezione da HIV e alle infezioni sessualmente trasmesse. Oltre alla possibilità di assistere allo spettacolo i ragazzi che parteciperanno avranno la possibilità di interagire con il Prof. Andrea Gori, Presidente di Anlaids Lombardia e Direttore Unità Malattie Infettive del Policlinico di Milano, con il Direttore Artistico di Italy Bares Giorgio Camandona e con gli esperti di Anlaids per un confronto sul tema del pregiudizio e dello stigma.

LA MOSTRA “TOGETHER WE CAN STOP THE VIRUS”

All’esterno del Teatro Repower, inoltre, gli ospiti saranno accolti da “Together we can stop the virus”, una mostra di 11 opere che si animano grazie alla Realtà Aumentata, scaricando l’App ‘HIV Stop the Virus’. È il progetto di disease awareness sull’HIV di Gilead nato con il patrocinio di ICAR e in collaborazione con 10 associazioni di pazienti. Sono 11 i giovani artisti che nel corso di questi anni hanno raccontato le varie fasi del percorso del paziente con la propria cifra stilistica: Diagnosi, Trattamento, Successo delle terapie, Qualità di vita, Stigma, HIV e COVID-19 e nel 2021 i 40 anni di HIV.

ITALY BARES

Italy Bares è nato nel 2019 dall’intuizione e dall’impegno di Giorgio Camandona, che ha raccolto intorno a questo progetto una vera e propria comunità, cresciuta di anno in anno, riuscendo a coinvolgere artisti del mondo della danza e dell’entertainment a sostegno del progetto: Elisa, J-Ax, Miss Keta, Tosca, Chiara Galiazzo, Drusilla Foer, Diego Passoni, Guglielmo Scilla. Nell’ottobre 2019 è andato in scena La Prima Volta, lo strepitoso charity show che ha segnato l’arrivo nel nostro paese di Italy Bares; nel 2020 il percorso di sensibilizzazione di Italy Bares è continuato con la maratona digitale Fermata obbligatoria, che si è conclusa proprio sul palcoscenico del Teatro Repower, che finalmente potrà accogliere artisti e spettatori dal vivo.

La raccolta fondi, scopo primario di Italy Bares, per sostenere Anlaids e i suoi progetti di ricerca e di assistenza, passa attraverso l’acquisto dei biglietti di REWIND, che sono in vendita su Ticketone.

INFO E BIGLIETTI

REWIND, Teatro Repower – Milano, 12 maggio, ore 21
Biglietti da 25 a 65 euro