Trama e trailer di “Falling – Storia di un padre”, l’intimo e intenso esordio come regista e sceneggiatore di Viggo Mortensen. Dal 26 agosto al cinema con BIM distribuzione

Falling - Storia di un padre: l'intenso esordio alla regia di Viggo MortensenEsistono pochi rapporti fondamentali e complessi come quello tra un genitore e un figlio e pochi eventi tanto dolorosi e destabilizzanti quanto la perdita di un genitore. Momenti in cui si sente il bisogno di fermarsi a riflettere sul cambiamento esistenziale che ci sta investendo senza lasciarci scampo. E proprio su quel momento così intimo e intenso che il poliedrico attore Viggo Mortensen ha fondato le basi della storia che sarebbe poi diventata la sceneggiatura della sua prima regia cinematografica: “Falling – Storia di un padre“.

COME È NATA L’IDEA DEL FILM

Benché non sia un racconto totalmente autobiografico, il film offre uno sguardo atipico e rivelatore di un momento singolare nella vita dell’artista. Infatti l’idea è nata mentre stava attraversando in aereo l’Atlantico dopo il funerale di sua madre. Viaggio durante il quale non riusciva a dormire, perché nella sua mente si rincorrevano echi e immagini di lei e della loro famiglia in diverse fasi delle loro vite insieme. Sentendo il bisogno di descriverli, iniziò ad annotare una serie di incidenti e di frammenti di dialogo della sua infanzia che ricordavo. E più scriveva di sua madre, più pensava a suo padre. Così al momento dell’atterraggio le impressioni che si era appuntato erano diventate un racconto fatto essenzialmente di conversazioni e di momenti che in realtà non erano mai avvenuti, di battute parallele e divergenti che in qualche modo suonavano giuste e che ampliavano i ricordi reali della sua famiglia che aveva ricostruito. L’impressione era che quelle sequenze inventate gli permettessero di avvicinarsi alla verità dei suoi sentimenti nei confronti dei suoi genitori più di quanto gli avrebbe consentito di fare una semplice enumerazione lineare di specifici ricordi.

Nacque così la storia di un padre e di un figlio intitolata “Falling – Storia di un padre”, che parla di una famiglia di fantasia che ha alcuni tratti in comune con quella di Viggo Mortensen. E sul suo taccuino aveva già l’ossatura di base di quella che alla fine sarebbe diventata la sceneggiatura del suo primo film dietro la macchina da presa.

TRAMA

Nella pellicola incontriamo Willis (Lance Henriksen), uomo di altri tempi, costretto a lasciare la fattoria dove vive per trasferirsi in California a casa di suo figlio John (Viggo Mortensen) che vive con il suo compagno Eric (Terry Chen) e la loro figlia Mónica (Gabby Velis), lontano dalla tradizionale vita rurale a cui Willis è abituato. Ma si sa, il ritorno alla convivenza tra genitori e figli può essere complicato. Spesso l’irruento carattere di Willis si scontrerà con la vita di John, ma i momenti di confronto tra padre e figlio risolvono anni di incomprensioni e riaccendono il calore di un rapporto per troppo tempo intiepidito.

Al fianco di Viggo Mortensen in questo esordio più che riuscito che lo vede anche in veste di attore protagonista, il tre volte candidato al Golden Globe Lance Henriksen, la star internazionale Sverrir Gudnason, Hannah Gross, Terry Chen e l’attrice tre volte candidata all’Academy Award® Laura Linney.

“Falling – Storia di un padre”, di cui puoi vedere il trailer ufficiale in italiano cliccando QUI, ti aspetta al cinema dal 26 agosto distribuito da BIM distribuzione.