Scarcella pasquale: dolce tipico pugliese preparato con ingredienti semplici e genuini, simbolo di buon augurio e della nascita di nuova vita.

Scarcella-pasquale-Foggia-Puglia

La Scarcella pasquale è un dolce tipico della tradizione culinaria pugliese e più precisamente della provincia di Foggia, a base di pasta frolla ha solitamente una forma circolare, a ciambella, da cui il nome scarcella ed è caratterizzata dalla presenza di un uovo che viene ingabbiato crudo sulla sua superficie prima della cottura in forno.

La forma circolare sembra richiamare la fortuna, ma ormai se ne trovano un po’ di tutti i tipi: cestini, panieri, colombe, coniglietti, bamboline per la gioia dei più piccoli, decorate con granella o codette di zucchero colorate.

scarcella-foggiana-puglia-varie-forme

È tradizione preparare la scarcella durante la Settimana Santa, o in quella precedente, perché veniva donata dalle donne agli uomini come ringraziamento  per la palma benedetta.

Ma vediamo la ricetta passo passo per realizzare questo splendido dolce simbolo della nascita di una nuova vita nell’intimità della vostra cucina, magari facendovi aiutare dai vostri bambini.

Difficoltà: media

Preparazione: 20 minuti

Tempo di cottura: 30 minuti

Ingredienti:

  • 500 gr di farina 00
  • 100 gr di zucchero
  • mezza bustina di lievito per dolci
  • scorza di limone
  • 100 ml di olio evo
  • 200 ml di latte
  • 2 uova
  • un pizzico di sale
  • zucchero in granella q.b.

Preparazione:

    • Su una spianatoia disponete la farina a fontana setacciandola, unite zucchero, mezza bustina di lievito per dolci, sale, la buccia del limone grattugiata e l’olio di oliva, versato a filo e mescolate il tutto aiutandovi con una forchetta.
    • A questo punto unite poco alla volta il latte tiepido e impastate fino a ottenere un composto liscio e uniforme cercando di dargli la forma di un panetto.
    • Dividete il panetto in tre parti uguali, di cui una la metterete da parte.
    • Con due delle tre parti, ricavate dei salsicciotti aventi uno spessore di almeno 1 cm e mezzo, intrecciateli tra loro e chiudete la treccia così ottenuta a formare un cerchio.
    • Con il pezzo di pasta messo da parte, ricavate delle striscioline che vi serviranno per ingabbiare l’uovo sulla scarcella.
    • Prendete un uovo crudo intero e mettetelo sul punto di chiusura della treccia e con le striscioline di pasta costruitegli intorno una specie di gabbia.
    • Riscaldate il forno a 180°.
    • Rivestite una teglia con della carta da forno, metteteci sopra la scarcella e spennellate la sua superficie con l’altro uovo sbattuto con un po’ d’acqua.
    • Decorate la superficie della scarcella con granella di zucchero e infornatela a 180° in forno ben caldo per circa trenta minuti o fino a doratura desiderata.