Trama, trailer e recensione del nuovo film Marvel Studios “Doctor Strange nel Multiverso della Follia” dal 4 maggio al cinema diretto da Sam Raimi

Doctor Strange nel Multiverso della Follia (recensione)

Benedict Cumberbatch as Dr. Stephen Strange in Marvel Studios’ “Doctor Strange nel Multiverso della Follia“. Photo courtesy of Marvel Studios.

Arrivato nelle sale italiane lo scorso 4 maggio, il nuovo film Marvel StudiosDoctor Strange nel Multiverso della Follia“, ha conquista il pubblico dominando il box office italiano con un incasso di quasi 9 milioni di Euro in sei giorni di programmazione (oltre 2 milioni di Euro solo nel primo giorno). Diretto da Sam Raimi e prodotto da Kevin Feige, il lungometraggio si è così posizionato, nel nostro mercato, come miglior opening del 2022 e secondo miglior opening di maggio di tutti i tempi.

Nel nuovo film Marvel Studios l’Universo Cinematografico Marvel espande i confini del Multiverso ai massimi livelli. Conducendo lo spettatore in un viaggio nell’ignoto con Doctor Strange che, con l’aiuto di mistici alleati sia vecchi che nuovi, attraversa pericolose e sconvolgenti realtà alternative del Multiverso per affrontare un nuovo misterioso avversario.

 

Nel film del 2016, la origin story di Doctor Strange, l’Antico aveva messo in guardia il neurochirurgo: «Se ti rivelassi tutto quello che ancora non sai, scapperesti in preda al terrore». Questa affermazione è probabilmente stata profetica di ciò che lo stregone dovrà affrontare nel Multiverso della Follia. Infatti qui si troverà a fare i conti con le conseguenze dell’incantesimo lanciato in “Spider-Man: No Way Home“, dove nell’intento di aiutare Peter Parker, lo stregone, ha involontariamente aperto le porte del Multiverso. Quindi, ora, per far fronte al dissolversi dei confini delle infinite dimensioni, Strange (Benedict Cumberbatch) si dovrà lanciare nella battaglia più difficile: quella contro sé stesso e le sue varianti malvagie.

Ad aiutarlo, ci saranno il suo fido alleato Wong (Benedict Wong) e Wanda Maximoff (Elizabeth Olsen), ormai diventata Scarlet Witch (nella serie TV WandaVision). Nel cast, inoltre, troveremo: Chiwetel Ejiofor, che torna nella parte di Karl Mordo, primo allievo dell’Antico e mentore di Strange, ora passato dalla parte del nemico. Rachel McAdams, che torna nei panni di Christine Palmer, ex-collega e compagna di Strange. Michael Stühlbarg che interpreta Nicodemus West, un chirurgo rivale di Strange e la new entry Xochitl Gomez  nel ruolo di America Chavez.

Elizabeth Olsen as Wanda Maximoff in Marvel Studios’ “Doctor Strange nel Multiverso della Follia”. Photo courtesy of Marvel Studios. ©Marvel Studios 2022. All Rights Reserved.

Iniziamo facendo una premessa doverosa perché altrimenti il film rischia di non essere capito: “Doctor Strange nel Multiverso della Follia” è un nuovo tassello che si va ad incastonare nell’infinito puzzle dell’Universo Marvel, quindi per apprezzarlo appieno bisogna aver visto quanto meno alcuni dei film e serie tv che lo hanno preceduto, come ad esempio “Wanda Vision” e “Spider-Man: No Way home”, giusto per fare un paio di nomi.

L’altra cosa che va detta è che la direzione del film è stata affidata a Sam Raimi, regista che giusto 20 anni fa si apprestava a dirigere Spider-Man, quando la saga Marvel non era ancora in mano alla Disney e quindi l’impronta che ha dato al suo Doctor Strange è molto meno stile Marvel. Cosa che probabilmente i tanti appassionati della Marvel probabilmente non apprezzeranno, ma io sono fermamente convinto che per il tipo di storia che si doveva raccontare, Raimi alla fin fine sia stata la scelta giusta. Forse l’unica che poteva coniugare l’atmosfera cupa stile horror a una vena ironica e a momenti di leggerezza. Magari nella prima parte la storia ti sembrerà un po’ lenta, ma ti assicuro che poi decolla e ti troverai di fronte a continui ribaltamenti di fronte, scene d’azione e colpi di scena che ti terranno inchiodato alla poltrona, dove ti consiglio di rimanere anche dopo i titoli di coda perché in perfetto stile Marvel troverai ben 2 scene nascoste.

Non mi resta che darti appuntamento al cinema con “Doctor Strange nel Multiverso della Follia” e a farmi sapere nei commenti cosa ne pensi dopo che lo avrai visto 😉

Buona visione!