Ai microfoni di Maurizio Martinelli a Radio Italia Anni 60 Roma, il cantante tarantino risponde con classe alle affermazioni di Emis Killa, che nei giorni scorsi hanno fatto molto discutere

Diodato risponde alla dichiarazione di Emis Killa a Rolling Stone

credits foto Diodato www.deejay.it – Emis Killa

Emiliano Rudolf Giambelli, alias Emis Killa, rapper milanese, nell’intervista per Rolling Stone, non è andato per il sottile, affondando la musica di Diodato. Affermazioni che hanno suscitato molto rumore nei giorni passati

NON SARÀ GIUDICE A X FACTOR

Le indiscrezioni sull’impegno di Emis Killa come giudice di X Factor sono state smentite. Emiliano si era proposto come critico del fortunato talent ma, a quanto pare, la sua candidatura non è stata accolta. Così il rapper milanese si consolerà con il suo nuovo impegno televisivo per Yo!Mtv Raps.

IL FESTIVAL DI SANREMO NON INTERESSA A KILLA

Sulla presenza al Festival di Sanremo Emis Killa è irremovibile: non parteciperà mai alla kermesse della canzone italiana.

Il motivo? Semplice! Quel mondo è quanto di più distante ci sia da lui.

“Non riesco a essere fan di quel mondo lì. Achille Lauro avrebbe dovuto vincere a mani basse, è arrivato nono, ma è come se avesse vinto. Parlavano tutti di lui. A me sarebbero girati i coglioni. Mi girerebbero se andassi con un pezzo che so essere vincente e vincesse Diodato. Per quanto bravo non mi piace. Ha trionfato la solita roba, la canzone italiana ben cantata. Quei brani che mi rompono i coglioni”.

EMIS KILLA PARTECIPEREBBE A SANREMO A QUALE CONDIZIONE?

Non riesco a essere fan di quel mondo lì, ma condurrei Sanremo. Se mi chiamasse Amadeus lo farei”.

Insomma, il rapper milanese punta decisamente in alto. Chissà cosa ne pensa Amadeus?!

Ma torniamo alla querelle. Alla non ‘simpatica dichiarazione’ di Emis Killa nei confronti di Diodato. Tutti si aspettavano indifferenza da parte del cantante tarantino, noto per la sua eleganza e per il temperamento mite.

Eppure, dopo qualche giorno di silenzio, Diodato, ai microfoni di Radio Italia Anni 60 Roma, nel programma Container di Maurizio Martinelli, con stile da vero Lord inglese, ha espresso il suo pensiero.

Martinelli, a chiusura dell’intervista, chiede al talentuoso cantautore: “Diodato, una domanda cattiva. Vuoi rispondere alle dichiarazioni di Emis Killa?” 

“Ho letto solo perché mi hanno taggato. Credo sia più il titolo che abbia creato notizia che la dichiarazione stessa. Non a tutti può piacere quello che fai e capisco il concetto che voleva esprimere. Emis Killa fa quel genere e vorrebbe un Festival che andasse verso quella direzione. No, non mi sono sentito offeso!” – ha dichiarato  molto sereno il cantautore.

 Che dire? Diodato si conferma un gentleman.

I SUCCESSI DI DIODATO

Emis Killa non gradisce la musica di Diodato, ma dovrà pur farsene una ragione dei suoi trionfi.

Il cantante tarantino continua a collezionare un successo dietro l’altro.

Prima la vittoria a Sanremo con il branoFai rumore, poi il David di Donatello per il brano Che vita meravigliosa, colonna sonora de La Dea Fortuna del regista Ferzan Ozpetek.

Quest’estate, poi, sebbene l’emergenza Covid, Diodato farà cinque concerti.

LE DATE

  • 4 luglio – Musicastelle Outdoor – concerto in Valle d’Aosta a oltre due mila metri di altitudine
  • dal 25 al 27 luglio – Auditorium Parco della Musica (Roma)
  • 4 agosto – Teatro di Tindari – Indiegeno Fest 2020, concerto all’alba