Halloween sta arrivando, avete già scelto da cosa mascherarvi? Se ancora siete indecisi ecco qualche idea su come vestirsi ad Halloween “riciclando” quello che già avete in casa!

Come vestirsi ad Halloween con quello che si ha nell'armadioEccoci arrivati al periodo dell’anno che più adoro! Halloween è alle porte e già dai primi giorni di Ottobre, grandi e piccini, iniziano ad adoperarsi per i preparativi. Le sue origini risalgono a tempi lontani e il nome completo All Hallows’ Eve tradotto, significa “Notte di tutti gli spiriti sacri“. Per gli adulti si festeggia la sera del 31 ottobre per cui si deve scegliere come vestirsi, ma i bambini iniziano già dal pomeriggio, bussando alle porte del vicinato e recitando la formula ricattatoria del trick-or-treat (dolcetto o scherzetto). Questa festa è simbolicamente legata alla morte e all’occulto, tipico il simbolo della zucca con intagliata una faccia sorridente (il più delle volte spaventosa) e illuminata da una candela o una lampadina piazzata all’interno, che ricorda le anime rimaste bloccate nel Purgatorio. Il simbolismo di Halloween deriva da varie fonti, inclusi costumi nazionali, opere letterarie gotiche e horror (come i romanzi Frankenstein, Dracula e Lo strano caso del Dr. Jekyll e di Mr. Hyde) .

COME VESTIRSI AD HALLOWEEN

Durante la festività di Halloween è molto radicata la tradizione di indossare abiti che potrebbero dirsi carnevaleschi, ma che da essi si distinguono per una spiccata propensione al macabro e al grottesco.

Oggi cari miei lettori notturni e temerari, vi parlerò proprio di costumi, e senza nulla togliere a quelli meravigliosamente spaventosi in vendita nei negozi o online, quelli fai da te risultano senza dubbio i più originali e con il vantaggio di essere poco dispendiosi e divertenti da preparare.

Iniziamo! Qualsiasi sia il vostro personaggio ideale, con il nero, il viola e il rosso non si sbaglia. Tutti abbiamo indumenti neri giusto? Un pantalone o una gonna? Bene questa sarà la vostra base.

Riguardo a cosa indossare sopra, potete scegliere e sbizzarrirvi, ma rimarrei sempre con una T-shirt o una camicia monocolore, preferibilmente i tre che vi ho citato poco prima.

ACCESSORI E TRUCCO

Gli accessori e il trucco faranno la differenza. Procuratevi:

  • vecchie collant o calzini
  • carta alluminio da cucina
  • borotalco
  • nastro adesivo

Ritagliate, strappate e rendete pari a lembi di stoffa piatta le calze e con un ago e filo, cucitele un po’ dove capita, preferendo maniche, spalle e bordi, così da creare il tipico effetto logoro.

Il nastro adesivo può essere applicato su cinte e scarpe come anche la carta di alluminio oppure utilizzato per ricoprire oggetti che ritenete utili per il vostro costume.

Con la carta di alluminio potete inoltre forgiare attrezzi o armi, basta compattarla seguendo la forma di una spada o un’ascia. Ce ne vorrà un po’ ma ne vale la pena.

Da non sottovalutare le cinture che oltre ad essere usate in vita possono risultare guinzagli piuttosto divertenti, oppure il semplice spago che tenete nella cassetta degli attrezzi, potete usarlo per farne un cappio da tenere intorno al collo, ma con la dovuta cautela mi raccomando. L’impiccagione ha sempre il suo fascino ma il pericolo è in agguato.

Per chi ne è provvisto, cappelli, guanti o calze a rete sono sempre utili. Ma ora cari lettori il tocco finale, il borotalco. Utilissimo per sporcarvi l’abito senza realmente sporcarlo realmente, potete fare delle impronte con la classica mano aperta tamponando a caso un po’ ovunque, darete così l’idea di essere appena scappati da una catacomba. Inoltre il borotalco è ottimo per tingervi momentaneamente i capelli di bianco. Tranquilli una spazzolata e va subito via.

Per gli amanti del trucco, niente paura, anche quello fatto in casa è bellissimo. Non serve molto, basta una matita per labbra o un rossetto rosso scuro: fate qualche diagonale qua e la sul volto o sulle parti del corpo scoperte, sfumate leggermente con il dito e voilà, la ferita è fatta.

Lo stesso vale se avete una matita nera per occhi, potete dipingere linee, forme strane o cicatrici a piacere, disegnando una diagonale e poi tante piccole linee al suo esterno.

Direi che il costume è pronto non vi resta che scattarvi una foto, attenti però, se l’obiettivo non vi riprende, preoccupatevi!

Dopo aver visto come vestirsi ad Halloween, il prossimo appuntamento sarà su come addobbare la casa per renderla spaventosa. Curiosi? Allora continuate a seguirci 😉