Cerimonia in vista e ancora non sai cosa indossare? Ecco i preziosi consigli della consulente d’immagine e stylist Paola Farina per essere sempre al TOP senza spendere una fortuna!

Visto che non mancano mai cerimonie a cui siamo invitati a partecipare e che, se anche informati con largo anticipo, ci gettano sistematicamente nel panico, in primis per la scelta dell’outfit, abbiamo chiesto alla consulente di immagine e stylist Paola Farina qualche consiglio per selezionare l’outfit perfetto senza investire una cifra spropositata. Prima cosa fondamentale da fare è quella di prendere in considerazione alcune variabili: il genere di cerimonia, le aspettative rispetto alla festa e la location, il grado del legame con chi festeggia e le previsioni di riutilizzo dei capi scelti. Naturalmente, spiega Paola Farina, si tratta di considerazioni molto soggettive, eppure se fatte con la dovuta attenzione comporteranno un notevole risparmio economico.

  1. Il tipo di cerimonia: il budget deve essere adeguato al tipo di evento, un battesimo a casa di amici non richiede lo stesso investimento di una cena di gala.
  2. Le aspettative: per decidere quanto spendere è fondamentale conoscere o cercare informazioni sul luogo dell’evento. Se il ricevimento è in un albergo a cinque stelle o in una villa d’epoca, è consigliabile investire sul proprio look per essere in sintonia con il luogo. Se si svolge in un agriturismo, ci si può indirizzare verso un outfit più casual e meno costoso, se è in spiaggia è inutile spendere un patrimonio in scarpe.
  3. Il tipo di legame: un altro aspetto da considerare è la persona che ci ha invitato e con quale ruolo l’ha fatto. C’è grande differenza, infatti, nell’essere la madrina di un battesimo, un testimone di nozze, un semplice conoscente, la migliore amica della padrona di casa, un lontano parente, una semplice invitata o magari l’organizzatrice stessa. Se la persona che ci ha invitato è molto importante nella nostra vita, probabilmente ci sentiremo particolarmente coinvolti dai festeggiamenti. Se invece l’invito arriva da una cugina di terzo grado presumibilmente saremo solo una presenza in una folla di partecipanti, in questo caso non ha senso spendere troppo.
  4. La sottile arte del riuso: Kate Middleton e Letizia di Spagna sono maestre indiscusse. Nella scelta di un capo è fondamentale considerare la versatilità dell’abito stesso. Per esempio un abito da sera di alta sartoria solitamente è un capo unico e originale (che viene ricordato dai presenti!) e può essere complicato sfruttarlo in altre occasioni. Si tratta di una scelta perfetta quando si prende parte a un evento memorabile. Ma se così non è, meglio optare per un capo più spendibile anche in altre occasioni. Esistono infatti moltissimi completi perfetti per un’occasione speciale che, con i dovuti accorgimenti, possono essere riutilizzati anche nella quotidianità.