come scegliere e indossare orologio giustoLa cura nell’abbigliamento riveste un ruolo fondamentale nella nostra vita di tutti i giorni, ma anche gli accessori hanno un peso non indifferente nella riuscita del proprio stile. Chi è attento ad ogni dettaglio, quindi, non può tralasciare un particolare importante come la scelta del giusto orologio da polso per ogni occasione e il modo corretto per indossarlo. Andiamo quindi ad approfondire l’argomento, per saperne di più su come valorizzare al meglio questo affascinante accessorio.

L’importanza del modello di orologio e delle proporzioni

Scegliere il modello giusto è fondamentale per completare il proprio outfit sempre con classe e gusto e non risultare mai fuori luogo. Per gli eventi informali (come un aperitivo con gli amici di sempre o un pranzo al ristorante con i colleghi) è bene non dare troppo nell’occhio e indossare un orologio casual o sportivo, con cinturino in acciaio oppure in pelle. La situazione cambia nel caso in cui si debba presenziare a delle cerimonie o comunque a degli eventi di una certa importanza: qui infatti l’orologio ha un ruolo chiave e indossarne uno che non sia all’altezza andrà a compromettere l’intero outfit. Per questo motivo sarà bene optare per dei modelli eleganti e raffinati proposti da marchi di prestigio come Hublot, per esempio, le cui collezioni sono disponibili in boutique specializzate come quella di Pisa Orologeria a Milano.

C’è un altro fattore da tenere sempre in considerazione durante la scelta dell’orologio giusto per ogni occasione: parliamo della grandezza della cassa, che non dovrà mai superare i 40 millimetri di diametro; naturalmente questo è solo un valore indicativo ed è valido per chi ha un polso di 18 centimetri circa, ma se chi indosserà l’orologio ha un polso molto stretto dovrà ridurre ulteriormente il diametro, per mantenere le proporzioni corrette.

Le dritte per indossarlo senza sbagliare

La domanda che prima o poi tutti si pongono è sempre la stessa: “l’orologio si indossa a destra o a sinistra?” La risposta in questo caso non è univoca, in quanto dipende dalle proprie preferenze personali; chi scrive con la mano sinistra, ad esempio, potrebbe trovare scomodo l’orologio al polso di quella stessa mano e viceversa.

Un altro dubbio riguarda poi quanto bisogna stringere il cinturino: a questo proposito è bene ricordare che sarebbe meglio evitare di tenerlo troppo largo, ma nemmeno stringerlo troppo. La larghezza giusta consente di infilare un dito sotto al bracciale, ed evita quindi che l’orologio limiti i movimenti del polso o lasci dei segni rossi sulla pelle (dovuti alla pressione esercitata sul polso), decisamente antiestetici.

Attenzione anche agli abbinamenti di colore: oltre al modello sarà necessario fare particolare attenzione a questo aspetto e coordinarlo al resto dell’outfit, nello specifico ai colori della cintura e delle scarpe.