Hai bisogno di lavorare da casa? Questi suggerimenti per la progettazione di un ufficio in casa ti permetteranno di creare uno spazio confortevole e produttivo

Come realizzare un ufficio in casa 10 consigli essenzialiLa pandemia del 2020 ha portato molti cambiamenti non solo nel nostro modo di vivere ma anche di lavorare. Infatti negli ultimi anni sono notevolmente aumentate le persone che lavorano molto più da casa che in ufficio, facendo nascere la necessità di ricreare in una stanza o in un angolo della propria abitazione uno spazio che garantisca un’atmosfera produttiva, indipendentemente dalle dimensioni che si hanno a disposizione. Ma cosa serve per realizzare un ufficio in casa? Come si può creare un’atmosfera diversa dal resto della casa e che possa a aiutarti a trovare la giusta concentrazione per svolgere al meglio il nostro lavoro?

Ecco qualche prezioso consiglio per realizzare il tuo ufficio casalingo senza stress!

  1. Scegliere l’angolo della casa in cui collocare l’ufficio
    La prima cosa a cui pensare, e probabilmente la più importante, quando si progetta un ufficio in casa dovrebbe essere dove collocarlo. Per fare la scelta giusta considera il tuo stile di lavoro e la natura del tuo lavoro, nonché le esigenze delle persone con cui vivi. Se svolgi un lavoro che richiede tranquillità e privacy, è meglio ricavarsi dello spazio in giardino, magari con convertendo il capanno degli attrezzi oppure un angolo del garage.
    Mentre se sei un libero professionista e mentre lavori hai anche la necessità di tenere d’occhio i bambini, sarebbe meglio ricavare il tuo angolo di lavoro vicino alla cucina o al salotto. In questo caso l’ideale per realizzarlo potrebbe essere una postazione di lavoro armadio. Questa stessa soluzione potrebbe tornati utile anche se decidi di realizzare il tuo ufficio sfruttando un angolo libero in camera da letto.
  2. Di cosa hai bisogno nel tuo ufficio in casa
    Quando progetti un ufficio in casa, poniti una serie di domande per capire cosa è necessario nella tua area di lavoro:

    1. Di che dimensione deve essere la scrivania?
    2. Hai bisogno di mobili per archiviare documenti in faldoni o cartelle?
    3. Devi utilizzare il PC, la stampante e magari anche lo scanner?
    4. Hai bisogno di una libreria o di scaffali per archiviare campioni?
    5. Quanto tempo passi seduta alla scrivania? Domanda molto importante per la salute perché implica la scelta di sedie da ufficio fatte apposta per evitare futuri problemi muscoloscheletrici dovuti a una postura non corretta.
  3. Progetta il tuo angolo ufficio considerando le esigenze tecnologiche
    Se hai la scrivania al centro della stanza, devi trovare il modo più sicuro per collegare i cavi alla presa di corrente: le canaline di plastica flessibili sono la scelta migliore. Mentre per ricaricare il tuo smartphone potresti utilizzare una lampada da scrivania a doppio uso che permetta la ricarica wireless.
    Se hai bisogno di alimentare più dispositivi elettronici, potresti attaccare sotto la scrivania una ciabatta multipresa.
  4. Scegli la migliore scrivania possibile per sfruttare al meglio lo spazio che hai a disposizione
    La scelta della migliore scrivania per il tuo ufficio in casa dipende da quanto spazio hai a disposizione, ma deve tenere anche conto di ciò che deve contenere. Ad esempio se hai bisogno di un laptop o computer devi prendere una scrivania che sia sufficientemente grande da lasciarti spazio per prendere appunti e tenere altri oggetti di cancelleria funzionali per la tua attività.
    Una scrivania ad angolo ti permetterà di dividere in due la postazione di lavoro: un lato per il computer, l’altro per le scartoffie.
  5. Scegli un’ottima sedia da ufficio
    Abbina la tua sedia da ufficio al resto dei mobili della stanza, ma senza rinunciare all’aspetto ergonomico e salutare che abbiamo evidenziato nel punto 2. Quindi assicurati che supporti correttamente la schiena, che abbia la seduta comoda e opta per una sedia girevole e con altezza regolabile in modo tale da trovare la corretta posizione.
  6. Elimina il disordine con appositi armadietti da usare come archivio
    Il disordine è sicuramente una delle maggiori fonti di distrazione in un’area adibita al lavoro, quindi vorrai fare in modo che lo spazio sia il più ordinato possibile, con tutti i documenti importanti facilmente accessibili. Scegli quindi scaffali, armadietti componibili e piccoli accessori per l’home office, funzionali ed eleganti che ti invoglino a tenere tutto in ordine.
    Però ricordati di lasciare spazio sufficiente per non togliere dalla vista gli altri arredi o complenti d’arredo che non sono correlati al lavoro, perché renderanno più confortevole il tuo spazio lavorativo.
  7. Tieni traccia dei tuoi obiettivi con una bacheca
    Le bacheche possono essere un ottimo modo per visualizzare i tuoi obiettivi e risultati, oltre a tenere traccia delle scadenze e degli elenchi di cose da fare, mentre i pianificatori da parete ti assicureranno di non perdere mai un appuntamento.
  8. Scegli la giusta illuminazione
    Quando pianifichi l’illuminazione per il tuo ufficio in casa, ricorda di favorire l’utilizzo della luce naturale posizionando la scrivania vicino alla finestra per beneficiare di quanta più luce diurna possibile. Per le ore buie puoi scegliere tra una lampada da scrivania appositamente progettata per l’home office o se hai poco spazio puoi scegliere l’illuminazione a sospensione che è una buona soluzione per illuminare una stanza senza ingombrarla.
  9. Mobili per ufficio su misura
    Nel caso in cui lo spazio a disposizione per ricavare il tuo angolo ufficio sia davvero molto limitato, la soluzione più adatta potrebbero essere i mobili su misura per massimizzare al massimo lo spazio disponibile. Scaffali e scrivanie integrati consentono di posizionare tutto esattamente dove serve e in linea con le caratteristiche della stanza: prese elettriche, porte e finestre.
    Sebbene più costosi delle opzioni standard, i mobili su misura valgono l’investimento se utilizzi lo spazio ogni giorno. Può anche essere l’opzione migliore per trasformare una camera per gli ospiti in uno spazio multifunzionale.
  10. Scelta delle tende
    Se hai la scrivania vicino a una finestra e di conseguenza lo schermo del tuo computer, una tenda di colore chiaro che blocca l’abbagliamento pur lasciando entrare la luce naturale è una delle opzioni migliori. Mentre se la stanza ha anche funzione di camera da letto, si deve optare per un doppio strato di tende di cui una oscurante che per garantire un sonno ristoratore di notte.

Ora hai a disposizione un autentico decalogo per costruire un ufficio in casa su misura per le tue esigenze, non ti resta che seguire i consigli e organizzare al meglio lo spazio a tua disposizione.
Buon lavoro!