La bella stagione ti fa venire voglia di libertà? Parti per un bel viaggio in scooter on the road con i nostri consigli per organizzarne uno perfetto!

viaggio in scooterSe per scappare dalla vostra routine quotidiana sognate un bel viaggio in scooter on the road, avete due scelte: salire in sella e partire verso l’avventura, oppure pianificare in anticipo il vostro viaggio, per evitare imprevisti e godervi una pausa rilassante e stimolante.

Un viaggio in scooter è bello e piacevole ma quando i chilometri iniziano ad essere tanti, è sempre meglio pianificare un po’ il proprio itinerario, e soprattutto assicurarsi che il vostro bolide sia in ottima forma.

Fate un giro dal meccanico, controllate di avere tutte le carte in regola e di aver rinnovato la vostra assicurazione per lo scooter, e poi seguite i nostri consigli per organizzare un viaggio in scooter perfetto.

Un check up completo

Come abbiamo accennato, prima di prendere in considerazione l’idea di intraprendere un viaggio con il vostro scooter è necessario fare un salto dal vostro meccanico di fiducia o in un’officina autorizzata, per fargli fare un bel tagliando. In questo modo eviterete problemi meccanici che potrebbero rovinare il vostro viaggio e mettervi in seria difficoltà.

Tra le cose più importanti, non dimenticatevi di fare controllare la pressione e lo stato di usura delle gomme, i livelli dell’olio e del liquido di raffreddamento e soprattutto i freni. Da non trascurare anche la funzionalità dei fari e degli indicatori di direzione e di stop, nonché dei segnalatori dei livelli di carburante.

Anche il telaio e i ganci del portapacchi dovranno essere a posto, in modo che possiate trasportare il vostro bagaglio in totale sicurezza, senza il timore di perderlo durante il tragitto.

Se il vostro scooter non è in buone condizioni o i tempi per aggiustarlo o per far arrivare i pezzi di ricambio sono troppo lunghi, non è detto che dobbiate rinunciare al vostro viaggio su due ruote. Per questa breve fuga fuori città, potete noleggiare uno scooter da viaggio o una moto da turismo, perfetta per affrontare lunghi percorsi, senza rinunciare alla sicurezza e alla comodità.

La meta ideale

Prima di fare le valigie, è bene scegliere una destinazione per il vostro viaggio: l’impulsività è bella ma prima di affrontare un viaggio in scooter conviene pianificare l’itinerario, tenendo presente le caratteristiche e la portata del proprio mezzo, la propria esperienza come guidatori e l’impegno previsto a seconda della lunghezza del viaggio.

Ci sono molte mete che sicuramente stuzzicheranno la vostra fantasia, ma non fate l’errore di sottovalutare la portata di un viaggio. Calcolare bene i tempi, gli eventuali spostamenti con altri mezzi, nonché il budget necessario tra benzina, vitto e alloggio, vi aiuterà a non avere brutte sorprese.

Se siete indecisi su dove andare, per esempio se rimanere in Italia o puntare verso qualche località europea, potete cercare in rete dei possibili itinerari, di diverse lunghezze e diversi livelli di difficoltà, e una volta che ne avrete scelto uno, potete segnarlo su una mappa o sul vostro cellulare, studiandolo nei dettagli.

Oltre a pensare alle tappe dove mangiare e alloggiare, non dimenticate di controllare che lungo il vostro percorso o nelle aree limitrofe siano presenti dei distributori e delle officine autorizzate.

Il giusto equipaggiamento

Sistemato lo scooter e studiato l’itinerario, potete finalmente pensare al vostro equipaggiamento. Oltre al classico abbigliamento da scooter, con casco integrale, omologato secondo le norme previste dal decreto Legislativo 21 maggio 2004, n. 172, sciarpa, giacca da moto e guanti, uno pesante e uno leggero, dovete preparare delle valigie che non siano troppo pesanti, ma che al tempo stesso contengano tutto quello che potrebbe servirvi. Valutate bene il meteo, portandovi un cambio pesante e uno leggero, delle scarpe comode, molti cambi di biancheria, soprattutto di calzini, e una buona giacca antipioggia e antivento.

Una volta fatta la valigia, trovatele il giusto posto sopra il vostro scooter: per evitare che si sposti durante il viaggio, facendovi perdere l’equilibrio o sbilanciandovi in maniera pericolosa, ricordatevi di fissare bene il vostro bagaglio, con delle corde e con gli appositi ganci, sistemandolo possibilmente in prossimità del baricentro del vostro scooter, ossia nella zona centrale. Le cose di immediato utilizzo, come il portafogli, il k-way e la giacca, potete anche tenerle sotto la sella, lasciando il giusto spazio per il casco, in modo da poterlo riporre al sicuro ogni volta che scenderete per fare una piccola sosta.

Per evitare rischi in corsa, sistemate il bagaglio a dovere, percorrete i primi chilometri testando diverse velocità e poi fermatevi per controllare che tutto sia rimasto al suo posto. Approfittate quindi di ogni sosta per assicurarvi della stabilità del borsone, perché ad alte velocità la prudenza non è mai troppa.

A tutto comfort

Se poi non volete arrivare a destinazione stanchissimi e con mille dolori, cercate di pianificare bene le pause e le ore di viaggio. Fermatevi quindi ogni volta che vi sentite stanchi e affaticati, sia per andare in bagno o per bere un caffè, sia per schiacciare un pisolino. Anche le pause dovranno essere previste nella vostra tabella di marcia.

Se poi non siete abituati a guidare a lungo in sella al vostro scooter, prima di intraprendere un lungo viaggio è bene allenarsi un po’, sperimentando distanze sempre più lunghe e la giusta posizione che dovrete tenere. Valutate di dotarvi di accessori confortevoli, come un parabrezza per ripararvi dal vento e dagli insetti, e anche di un comodo paraschiena: non farà molto centauro ma vi aiuterà ad arrivare a destinazione in una forma migliore.