Come organizzare un matrimonio senza nessun aiutoOrganizzare un matrimonio è emozionante e impegnativo allo stesso tempo. Bisogna consegnare in tempo le pratiche all’ufficio di comune della vostra citta, scegliere l’abito più bello e il miglior fotografo, organizzare una festa infuocata per amici e parenti e ricordarsi di divertirsi tutto questo si può organizzare facendo una mappa concettuale che vi permette di non sbagliare organizzando una festa del genere . Ecco come organizzare il vostro matrimonio tenendo conto di tutto.

Quanto tempo ci vuole per organizzare un matrimonio?

Se il matrimonio non comporta una seria osservanza delle tradizioni e della nazionalità, e se i giovani non hanno particolari esigenze in fatto di decorazioni e abiti, si può prevedere un mese. Sarà sufficiente un buffet leggero e un buon DJ e padrone di casa. Il risultato è una festa di matrimonio rilassata.

Per organizzare una festa più tradizionale sono necessari dai quattro ai sei mesi. In questo lasso di tempo si può scegliere con cura il luogo del matrimonio, organizzare l’arrivo degli ospiti da altre città e paesi, pensare ai dettagli delle immagini degli sposi, realizzare un servizio fotografico di prova, realizzare una decorazione unica.

Se il vostro matrimonio è programmato per la stagione “calda” – da maggio a ottobre – è meglio iniziare i preparativi con circa un anno di anticipo. In questo modo avrete il tempo di scegliere i migliori wedding planner e di assicurarvi una buona location. Le sale per banchetti in riva al mare e i parchi sono solitamente molto richiesti.

Scegliere il tipo di festa

Se volete festeggiare con amici e familiari, dovete pensare a come farlo. Esistono diversi formati:

  • Banchetto classico. Di solito a un banchetto sono invitati molti ospiti. Vengono fatti sedere ai tavoli carichi di rinfreschi. Al centro della sala viene lasciato spazio per una pista da ballo. Gli ospiti vengono fatti sedere in modo da poter vedere il palco improvvisato. In questo modo, possono partecipare ai festeggiamenti o semplicemente guardare. Questo è il modo più popolare di festeggiare un matrimonio. Lo svantaggio di un banchetto classico è che è costoso.
  • Buffet. Un formato di banchetto di compromesso che consente un certo risparmio. Tutte le prelibatezze sono esposte sul tavolo generale. Ogni ospite, autonomamente o con l’aiuto dei camerieri, sceglie il suo piatto preferito. Gli ospiti possono sedersi ai tavoli o girare per la sala del banchetto. Questo formato è adatto a gruppi misti. Gli ospiti più anziani possono trascorrere la serata al tavolo. I giovani, invece, possono fare uno spuntino veloce e divertirsi.
  • Rinfresco. Questo formato non implica un pasto denso, ma solo bevande e spuntini. Non ci sono nemmeno tavoli. Gli ospiti sono liberi di muoversi nello spazio del banchetto, di riunirsi in gruppi e di socializzare. Un buffet consente di accogliere molti ospiti in uno spazio ridotto. Tuttavia, è difficile organizzare un intrattenimento classico in un buffet.

Selezionare una data

Più il giorno è popolare, maggiore è la richiesta di sale per banchetti e professionisti del matrimonio. Le date “belle” sono particolarmente entusiasmanti. Quanto più popolare è il giorno, tanto più alta è la richiesta di professionisti del banqueting e del catering.

Le cerimonie di registrazione si svolgono solitamente il venerdì e il sabato. Negli altri giorni della settimana ci si può sposare e basta. A volte gli sposi registrano il loro matrimonio nei giorni feriali e fanno una bella, ma non vera, registrazione fuori sede per celebrare il matrimonio.

Stabilire un budget di nozze

È importante decidere in anticipo quanto si è disposti a spendere per il matrimonio. Pianificate il vostro budget di conseguenza. Le principali voci di spesa per il matrimonio:

  • banchetto;
  • gli abiti della sposa e dello sposo;
  • fotografo e videomaker;
  • corteo nuziale;
  • decorazioni;
  • altri piccoli oggetti (inviti, bomboniere per gli ospiti, ecc.).

Di solito la voce di costo più significativa è il banchetto. Costa circa il 40% del budget. È quindi un buon punto di partenza per la pianificazione. I costi dipendono dal luogo scelto, dal numero di invitati e dal formato del matrimonio. Un buffet, ad esempio, prevede solo antipasti e alcolici leggeri ed è quindi più economico.

Prenotare la location

Per prendere una decisione informata, visitate diversi siti. Preparate una tabella di confronto con i pro e i contro di ciascuna sede. Ricordate che oltre ai ristoranti tradizionali e alle sale per banchetti, potete prendere in considerazione anche i loft, le gallerie d’arte e gli studi fotografici, che spesso vengono affittati per gli eventi.

Invitare gli ospiti

È meglio invitare gli ospiti in anticipo, ad esempio un paio di mesi prima della festa. Questo è particolarmente importante se si aspettano amici e parenti da altre città o paesi. Avranno il tempo di pianificare il loro viaggio, organizzare i visti e acquistare i biglietti.

Conclusioni

Non importa quanto sia difficile organizzare un matrimonio, se create una mappa concettuale e tenete conto di tutto ciò che abbiamo scritto nel nostro articolo, l’organizzazione di questo evento sarà molto più semplice!