Eliminare l’odioso doppio mento senza ricorrere al bisturi? Presto sarà possibile grazie all’acido desossicolico.

Come-eliminare-il doppio mento erminio-mastrolucaTra qualche mese potremmo dire addio al tanto odiato doppio mento o pappagorgia, senza ricorrere al bisturi. Proprio così, perché è in arrivo anche in Italia un farmaco che permetterà di “fluidificare” il grasso.

Basteranno poche punture di acido desossicolico per dire addio alla pappagorgia. Studiato, sintetizzato e ampiamente testato negli Stati Uniti e in Canada (conosciuto col nome di Kybella®), il farmaco iniettabile fa finalmente ingresso anche in Europa con il nome di Belkyra, annunciando una vera e propria rivoluzione per l’eliminazione definitiva del deposito di grasso nella zona del collo, ovvero senza più bisogno di ricorrere al bisturi.

Infatti mie care lettrici, da chirurgo plastico ed estetico, vi assicuro che prima l’unico modo per ottenere un rimodellamento di questa complessa regione anatomica, era quello di ricorrere alla liposuzione, oggi invece con questo farmaco rivoluzionario, sarà possibile ricorrere ad una chirurgia in siringa per il lipomodellamento del collo.

La sperimentazione in Italia è affidata ad un team di chirurghi estetici, tra i quali ci sono anch’io, in quanto Local Country Ambassador di una delle maggiori aziende nel campo della medicina estetica che ha sintetizzato nei propri laboratori “Belkyra” per la “distruzione” permanente delle cellule adipose.

I test effettuati finora, hanno dimostrato che i trattamenti, nell’immediato possono provocare al massimo un gonfiore moderato, ma è molto importante che vengano eseguiti in una struttura sanitaria da un medico esperto. Il miglioramento sarà visibile in poco tempo, ad ogni somministrazione, perché il farmaco come ho già detto in precedenza distrugge le cellule adipose, risolvendo definitivamente l’inestetico accumulo di grasso sotto il mento.

Le somministrazioni, vanno effettuate a distanza di qualche mese l’una dall’altra.

L’utilizzo di Belkyra, approvato dalla FDA americana che ha rigidi criteri di selezione, rappresenta un momento di innovazione clamorosa per la medicina estetica, al pari di quella che segnò anni fa, l’uso del botox. Chissà che un domani non sarà possibile usarlo anche per risolvere antipatici accumuli di grassi anche in altre regioni del corpo…