Vi piacerebbe avere un piccolo ricettario sempre a portata di mano per fare in casa sfiziosi sughi per la pasta ogni volta diversi? Eccone ben 9, dai più veloci a quelli che richiedono una preparazione leggermente più lunga

Come condire la pasta le ricette per fare in casa i sughi della tradizioneLa pasta, il piatto più amato da tutti gli italiani e non solo, sembra la cosa più semplice da preparare. Ma quando poi siamo lì a prepararla, spesso ci troviamo a corto di idee sul condimento da utilizzare. Ecco allora che noi della Redazione, andando a sbirciare anche nel patrimonio culinario italiano, abbiamo raccolto dieci ricette per fare dei deliziosi sughi in casa per trasformare un semplice piatto di pasta in una delizia da leccarsi i baffi.

Abbiamo così raccolto in un mini ricettario, da stampare e tenere in cucina o da visualizzare su tablet o cellulare, contenente ricette di sughi della tradizione, tipo carbonara o pesto alla genovese, e altre preparazioni sfiziose, divise per in due blocchi:

  • sughi veloci
  • sughi più elaborati che richiedono una preparazione più lunga e che possono essere anche conservati per un’utilizzazione futura

CONSIGLIO PER UN PIATTO A REGOLA D’ARTE: più la pasta che acquistate è ruvida e più le si attaccherà il condimento!

RICETTE DI SUGHI VELOCI PER CONDIRE LA PASTA

AMATRICIANA

Per preparare un ottimo sugo all’amatriciana fate molta attenzione a procurarvi ingredienti di ottima qualità.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

  • 150 g guanciale di Amatrice dop
  • 80 g di pecorino romano dop da grattugiare
  • 400 g di pomodori San Marzano, se volete cimentarvi anche nella preparazione della salsa, altrimenti potete utilizzare una buona passata di pomodoro per ridurre i tempi di preparazione
  • sale fino q.b.
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • 1 peperoncino fresco
  • 50 g di vino bianco (o acqua di cottura della pasta)
  • 320g di bucatini per rifare la ricetta tradizionale, altrimenti scegliete il formato di pasta che più vi piace

Come condire la pasta 9 ricette per fare in casa sughi gustosi e sfiziosi

PREPARAZIONE

  • Iniziate eliminando la cotenna del guanciale e tagliatelo a fette spesse circa 1 cm.
  • Quindi tagliate le fette a listarelle larghe circa mezzo cm.
  • Scaldate in una padella un filo d’olio e aggiungete il peperoncino intero e le listarelle di guanciale.
  • Fate rosolare il guanciale a fiamma bassa per circa 8 minuti o comunque fino a quando il grasso non sarà diventato trasparente e la carne croccante. Fate attenzione a non bruciarlo.
  • Quando il grasso si sarà sciolto, sfumate con il vino bianco alzando la fiamma e lasciandolo evaporare.
  • Togliete le listarelle di guanciale cotte dalla padella e tenetele da parte.
  • Nella stessa padella cuocete i pomodori pelati nel fondo di cottura del guanciale. I pomodori devono essere stati precedentemente sfilacciateli con le mani.
  • Cuocete i pelati per circa 10 minuti.
  • Regolate di sale e eliminate il peperoncino dal sugo, quindi versate nel sugo le listarelle di guanciale e mescolate per amalgamare.
  • Cuocete la pasta in acqua bollente salata e una volta pronta scolatela e versatela nella padella con il sugo.
  • Saltate la pasta per farla amalgamare bene con il condimento.
  • Una volta condita spolverizzate la pasta con il pecorino romano grattugiato e servitela ben calda.

PASTA ALLA CARBONARA

Ecco uno dei sughi con la preparazione più controversa della tradizione culinaria italiana, perché ahinoi sembra che non si conosca la vera origine del piatto. Così ingredienti e preparazione possono variare a seconda della zona d’Italia in cui vi trovate a mangiarla. Noi vi proponiamo la ricetta che si usa a Roma e che prevede uova, guanciale tagliato a listarelle, pecorino romano grattugiato e pepe nero.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

  • 360 gr di spaghetti (più sono ruvidi e meglio di attacca il condimento)
  • 200 gr di guanciale di maiale (per una versione un po’ meno calorica potreste optare per la pancetta affumicata)
  • 4 tuorli d’uovo
  • 20 gr di pecorino grattugiato a persona (circa un cucchiaio colmo)
  • olio evo q.b.
  • Sale e pepe q.b.

Come condire la pasta 9 ricette per fare in casa sughi gustosi e sfiziosi

PREPARAZIONE

Cliccando QUI potrete leggere come preparare un gustosissimo piatto di spaghetti alla carbonara.

SUGO AL TONNO

Ecco un condimento veloce e semplice da realizzare molto amato anche da chi non apprezza particolarmente il pesce. Bastano pochi ingredienti e il gioco è fatto.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

  • 240 g di Tonno all’olio di oliva in scatola o in vasetto
  • 200 g di polpa di pomodoro
  • 1 cipolla piccola
  • mezzo spicchio di aglio
  • un ciuffo di prezzemolo e basilico
  • 40 g di olio extra vergine di oliva
  • sale
  • per chi piace il piccante e una volta tolto un po’ di sugo per eventuali bambini, si può aggiungere del peperoncino

foto da www.italiadiscovery.it

PREPARAZIONE

  • Sminuzzate la cipolla, tritate finemente il basilico con il prezzemolo e a parte tritate anche l’aglio.
  • In un tegame fate rosolare con l’olio la cipolla e l’aglio.
  • Non appena inizieranno a imbiondire aggiungete la polpa di pomodoro e regolate di sale.
  • Lasciate cuocere per una decina di minuti, quindi unite il tonno sgocciolato e le erbe aromatiche sminuzzate.
  • Amalgamate il tutto, fate cuocere per circa un minuto e spegnete.
  • Cuocete la pasta e poi versatela direttamente in padella e fatela insaporire.

CACIO E PEPE

Salsa tipica della tradizione romana è davvero semplice da preparare ma occorre stare molto attenti al procedimento per renderla cremosa al punto giusto altrimenti potrebbe risultare troppo liquida oppure un autentico “mappazzone” per dirla alla Bruno Barbieri!

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

  • 200 g di pecorino romano grattugiato
  • 10 g di pepe nero macinato
  • sale q.b.
  • olio extravergine d’oliva q.b.

Spaghetti Cacio e Pepe – ricetta romana

PREPARAZIONE

Cliccando QUI potrete leggere come preparare un gustosissimo piatto di spaghetti cacio e pepe e il segreto per ottenere una salsa dalla perfetta cremosità!

SUGO CON GAMBERI E ZUCCHINE

Ecco un altro condimento facile e gustoso, ma stavolta in grado di coniugare i sapori di terra con quelli del mare. Per una riuscita migliore vi consigliamo di utilizzare pesce fresco: gamberi, gamberoni, code di gambero o gamberetti! Ma in mancanza potete utilizzare anche i gamberetti surgelati o in barattolo, aggiungendo alla salsa, in fase di preparazione, 1/2 dado vegetale per aggiungere gusto così che nessuno si accorgerà che il pesce è surgelato!

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

  • 200 g gamberetti sgusciati
  • 2 zucchine
  • 1/2 bicchiere vino bianco
  • 1 cipollotto
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • aglio q.b.
  • prezzemolo q.b.

Come condire la pasta 10 ricette per fare in casa sughi gustosi e sfiziosi

PREPARAZIONE

  • Mondate il cipollotto e tagliatelo ad anelli.
  • Pulite le zucchine e tagliatele a rondelle non tanto spesse.
  • Tritate mezzo spicchio di aglio insieme alle foglie di un rametto di prezzemolo.
  • Pulite e lavate i gamberetti privandoli del guscio.
  • In una padella antiaderente scaldate 2 cucchiai di olio extravergine di oliva e fatevi soffriggere il cipollotto.
  • Unite le zucchine a rondelle e fatele saltare per circa 8 minuti.
  • Aggiunte i gamberetti, mescolate e regolate di sale.
  • Quindi sfumate con il vino bianco e proseguite la cottura per altri 10 minuti.
  • Una volta che avrete cotto la pasta al dente scolatela e versatela direttamente nella padella con il condimento e fate insaporire per qualche istanti, mescolando con cura.
  • Una volta spento il fuoco cospargete sulla pasta l’aglio e prezzemolo tritati e servite subito.

RICETTE DI SUGHI PIÙ ELABORATI PER CONDIRE LA PASTA

Se avete più tempo a disposizione e volete preparare un primo piatto con un condimento più elaborato, magari anche da conservare per altre occasioni, eccovi serviti!

PESTO ALLA GENOVESE

Ecco un pesto che con il suo colore e il suo profumo ci fa subito pensare alla bella stagione e ci mette di buon umore. Potete preparare il pesto alla genovese in quantità superiore rispetto a quella necessaria per condire una sola volta, così che potrete metterlo in dei vasetti e conservarlo per riutilizzarlo al volo quando di tempo ne avrete di meno! Ricordate che se non amate l’aglio, potete anche non metterlo, ottenendo così un pesto più digeribile e delicato.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

  • 25 g basilico ligure o Genovese, a foglie strette
  • 50 ml Olio extravergine d’oliva
  • 35 g Parmigiano Reggiano DOP da grattugiare
  • 15 g Pecorino da grattugiare
  • 8 g Pinoli
  • mezzo spicchio Aglio
  • 1 pizzico di sale grosso

PREPARAZIONE

  • Prendete l’aglio sbucciato e mettetelo in un mortaio con qualche grano di sale grosso e iniziate a pestarlo.
  • Quando avrete ridotto l’aglio a una crema aggiungete le foglie di basilico insieme a qualche grano di sale grosso che vi aiuterà a romperne le fibre e a far conservare il colore verde brillante.
  • Schiacciate il basilico contro le pareti del mortaio ruotando il pestello da sinistra verso destra e allo stesso tempo con l’altra mano ruotate il mortaio in senso contrario (da destra verso sinistra).
  • Continuate finché dal basilico non uscirà un liquido di colore verde.
  • Aggiungete i pinoli e pestate fin quando non otterrete una crema.
  • A questo punto iniziate ad aggiungere i formaggi un po’ alla volta continuando a mescolare, per rendere il pesto più cremoso.
  • Come ultima cosa aggiungete l’olio di oliva extravergine versandolo a filo e mescolando sempre con il pestello amalgamate bene gli ingredienti fino ad ottenere una crema omogenea.
  • Se non avete in mortaio potete mettere tutto nel boccale di un frullatore ad immersione e alla fine aggiungere l’olio e dare l’amalgamata finale.
  • Una volta che il pesto sarà pronto potrete utilizzarlo subito per condire la pasta oppure metterlo in contenitori ermetici e conservarli in frigorifero per circa 3 giorni, avendo cura di ricoprire la salsa con uno strato di olio. Se volete conservarlo più a lungo potete anche congelarlo per poi scongelarlo all’occorrenza in frigorifero o a temperatura ambiente.

PESTO DI PISTACCHI

Pesto di pistacchi è una vera esplosione di gusto e una piacevole sorpresa per i vostri commensali che magari li vedono solo adatti ai dolci. Invece sono fantastici anche nelle ricette salate sposandosi bene con tanti altri ingredienti. Come quello alla genovese può essere preparato in quantità più abbondante e conservato in frigorifero o congelato per utilizzi futuri.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

  • 100 g pistacchi sgusciati non salati  e non tostati
  • 2 foglie di basilico
  • 50 ml di acqua
  • 10 g di scorza di limone
  • 15 g di parmigiano Reggiano DOP da grattugiare
  • mezzo spicchio di aglio
  • sale fino q.b.
  • pepe nero q.b.
  • 50 g di olio extravergine d’oliva 50 g

Come condire la pasta 10 ricette per fare in casa sughi gustosi e sfiziosi

PREPARAZIONE

  • Sgusciate i pistacchi e fateli cuocere in acqua bollente per 5 minuti.
  • Scolateli e toglietegli la pellicina scura, quindi metteteli nel mixer aggiungendo l’olio.
  • Quindi aggiungete nel mixer anche il Parmigiano grattugiato, la scorza di mezzo limone, mezzo spicchio d’aglio, l’acqua a temperatura ambiente, il sale e il pepe e le foglioline di basilico e frullate tutto fino a ottenere un composto omogeneo e cremoso.
  • Il vostro pesto è pronto e potete decidere se utilizzarlo subito o conseervarlo.

PESTO DI NOCI

Eccoci a un altro condimento tipico della cucina ligure, il pesto alle noci che con il suo sapore deciso aggiungerà un vero tocco gourmet ai tuoi primi piatti. Nella gastronomia ligure si abbina solitamente con i “pansotti“, una sorta di tortelli tipici liguri ripieni di ricotta e borragine.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

  • Olio extravergine d’oliva 70 g
  • Gherigli di noci 160 g
  • Aglio 1 spicchio
  • Pinoli 20 g
  • Parmigiano Reggiano DOP grattugiato 20 g
  • Latte intero 160 g
  • Pane mollica 30 g
  • Maggiorana q.b.
  • Sale fino q.b.
  • Pepe nero q.b.

PREPARAZIONE

  • Fate cuocere i gherigli di noce in acqua bollente per 5 minuti per ammorbidire la pellicina e spegnere un po’ l’amarognolo.
  • Mettete in un ciotolina la mollica con il latte e lasciatela in ammollo.
  • Passati i 5 minuti scolate i gherigli con un colino e strofinateli delicatamente con un canovaccio pulito per rimuovere in parte la pellicina.
  • Scolate la mollica utilizzando un colino e conservate il latte.
  • Schiacciate la mollica con un cucchiaio per togliere il latte in eccesso.
  • In un mixer versate le noci, la mollica e qualche cucchiaio, circa circa 60 g, di latte usato per far l’ammollo, i pinoli, l’aglio sbucciato, qualche fogliolina di maggiorana e il Parmigiano grattugiato e avviate il mixer.
  • Con il mixer in funzione versate l’olio di oliva a filo dal beccuccio del coperchio e continuate a frullare fino ad ottenere un composto omogeneo e cremoso. Se vi accorgete che è troppo asciutto aggiungete altro latte.
  • Una volta spento il mixer aggiustate di sale e pepe e azionatelo di nuovo per qualche istante.
  • Il vostro pesto alle noci è pronto per condire la pasta o per essere conservato per futuri utilizzi.

RAGÙ DI CARNE ALLA BOLOGNESE

Ecco un condimento che a Bologna è una vera istituzione! Ricco di gusto e sapore esalterà pasta di tutti i tipi dalle tagliatelle alle Lasagne. Un grande classico della cucina italiana che giustamente richiede un po’ di tempo in più per una preparazione da leccarsi i baffi!

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

  • 400 g di carne macinata di manzo (non troppo magra)
  • 150 g di carne macinata di maiale (non troppo magra)
  • 500 ml di passata di pomodoro densa + acqua
  • 1 cipolla bianca piccola
  • 50 g di sedano
  • 50 g di carota
  • 2 cucchiai di olio extravergine
  • 60 ml di vino rosso (se preferite potete usare il vino bianco)
  • 35 ml di latte intero
  • 1 rametto di rosmarino fresco (facoltativo)
  • sale
  • pepe

foto by Pinterest

PREPARAZIONE

  • Iniziate lavando e tritando cipolla, sedano e carota che vi serviranno per fare il soffritto.
  • In una pentola di acciaio alta aggiungete l’olio e mettete a soffriggere lentamente per circa 5 minuti cipolla, sedano e carota tritati. Se volete potete anche aggiungere il rosmarino tritato finemente (facoltativo).
  • Passati i 5 minuti, unite la carne macinata di manzo e maiale e aiutatevi con un cucchiaio di legno a sbriciolarla e a farla insaporire con le verdure e lasciate rosolare per circa 10 minuti a fuoco moderato o fino a quando tutti i succhi della carne non si saranno asciugati.
  • A questo punto aggiungete il vino e sfumate a fiamma alta per farlo evaporare completamente.
  • Una volta che l’alcol sarà evaporato del tutto aggiungete la passata di pomodoro.
  • Quindi riempite la bottiglia di passata vuota con dell’acqua, agitate e versate metà del contenuto nella pentola con la salsa.
  • Portate a bollore e trasferite la pentola con dentro il vostro ragù su uno dei fuochi più piccoli che avete e lasciate cuocere lentamente col coperchio per circa 3 ore.
  • Girate di tanto in tanto e versate a poco a poco l’acqua rimasta nella bottiglia della salsa di pomodoro.
  • A cottura ultimata aggiungete il latte, secondo tradizione, per stemperare il sapore del pomodoro. O se preferite potete anche non aggiungerlo.
  • Aggiustate di sale e mettete un pizzico di pepe.
  • Dovrete ottenere un composto asciutto e cremoso, se il vostro risultato è così il Ragù alla bolognese è pronto per condire i vostri primi piatti dalle tagliatelle alla lasagna.