Come arredare un salotto senza spendere troppoIl salotto è la zona della casa dove si trascorre la maggior parte del tempo. Proprio per questo è necessario che sia sempre accogliente e confortevole, con uno stile che rispecchi la personalità dei padroni di casa. Cambiare “look” al proprio salotto oppure arredarne uno da zero potrebbe non essere semplice, soprattutto considerando i costi che comporta. Tuttavia, al contrario di quel che si potrebbe pensare, non è necessario spendere una fortuna per dare un aspetto curato all’ambiente, è sufficiente mettere in pratica alcuni accorgimenti.

Acquistare online

Come per ogni tipo di acquisto, comprare l’arredamento online offre molteplici vantaggi. In primo luogo, permette di scegliere tra diverse proposte senza muoversi di casa, basta prendere le misure degli spazi che si ha intenzione di riempire e poi trovare i mobili giusti tra le diverse proposte. Inoltre, spesso è possibile anche risparmiare delle cifre considerevoli avvalendosi di programmi di sconto, come l’iscrizione alla newsletter, i saldi oppure in caso di occasioni particolari dove i prodotti vengono offerti a prezzi inferiori. Il web inoltre consente anche di leggere le recensioni dei consumatori, in modo da poter avere un’opinione imparziale sul rapporto qualità-prezzo dei diversi mobili. Tuttavia, prima di lanciarsi negli acquisti incontrollati, è bene avere in mente ciò che si cerca e scegliere rivenditori specializzati nel settore.

Individuare gli arredi fondamentali

Il primo consiglio per arredare un salotto con gusto, spendendo poco, è scegliere prima i mobili essenziali. Non bisogna pensare a riempire l’ambiente, anzi, occorre lasciarsi guidare dall’imperativo “less is more”. Ciò significa che bisogna prima individuare quali sono gli oggetti fondamentali in base alla funzionalità degli stessi. Se si ha un’area non troppo ampia, ad esempio, è inutile riempirla di divani e poltrone, basta un solo sofà più o meno grande, a seconda dei componenti della famiglia. Se non si ama leggere, è inutile acquistare una libreria solo per darsi un tono, sarebbe uno spreco sia di spazio che di denaro.

Giocare con i colori

Non bisogna prestare attenzione solo agli arredi fondamentali, ma anche ai complementi d’arredo che possono dare un tocco di colore all’intero ambiente. Pertanto, anche cambiare le tende, i cuscini, i copricuscini e altri tessili contribuisce a creare una nuova atmosfera. Ciò che bisogna fare, però, è scegliere delle tonalità a contrasto con quelle dell’arredo e diverse da quelle utilizzate in precedenza, per dare un tocco totalmente innovativo. Se si vuole rinnovare in maniera ancora più incisiva, è possibile anche ritinteggiare le pareti, magari una sola zona (ad esempio in corrispondenza della televisione o del divano), come una sorta di cornice per gli arredi.

Recuperare materiali ed arredi

Arredare con pezzi di recupero è una scelta intelligente che permette di ridurre gli sprechi ed ovviamente risparmiare. Ciò non significa non poter ottenere ugualmente un effetto interessanti, anzi: ormai il mix’n’match è uno stile particolarmente apprezzato. Pertanto via libera all’accostamento di mobili vecchi e nuovi, anche di stili diversi, nello stesso salotto. Infine, per recuperare gli arredi è possibile ritinteggiarli, rivestirli con materiali nuovi o anche dar loro una nuova funzione, magari spostandoli da una stanza all’altra o smontandoli per recuperare i pezzi e creare qualcosa di nuovo. Ciò che serve è solo un po’ di inventiva, creatività e manualità.