Dai tavoli allungabili alla scelta dei colori per pareti e tessuti, scopri i consigli dei designer di Mobili Fiver per trasformare il proprio monolocale in una casa funzionale e senza rinunce

Come arredare un monolocale: scopri tutti i trucchi salva-spazioIl monolocale, soprattutto nelle grandi città, rimane sempre la soluzione più richiesta e accessibile, soprattutto dalle fasce d’età più basse e dai single. Con l’avvento della pandemia, però, questa tipologia ha lasciato sempre più spazio a richieste di metrature più grandi, perché è sicuramente più complesso organizzare uno spazio funzionale in un solo ambiente e necessita di molti trucchi e accorgimenti. Ma con i consigli giusti degli esperti anche un monolocale si può trasformare in un piccolo e funzionale tempio domestico.

PAROLA D’ORDINE: OTTIMIZZARE

La parola d’ordine quindi è ottimizzare: ottimizzare gli spazi sicuramente ci permetterà di arredare il monolocale in modo da ampliarne l’effetto visivo. Un soppalco per la zona notte, ad esempio, diventa un sacrificio utile per recuperare spazio prezioso da usufruire per altri ambienti, come ad esempio la cucina o la zona giorno.

Ecco, quindi, i consigli di Mobili Fiver, azienda nata a Pasiano di Pordenone nel 2011, specializzata nella produzione di mobili di qualità, made in Italy e punto di riferimento per l’acquisto di arredo online, per ottimizzare al meglio il proprio monolocale o piccolo appartamento. 

  • Scegliere il giusto colore delle pareti (e dei tessuti). I colori dai toni chiari come il bianco, l’avorio o i colori pastello, oltre a dare, luce tendono a ingrandire gli spazi. I colori scuri, al contrario, sono invece molto sconsigliati negli ambienti piccoli, perché propendono a far sembrare tutto ancor più ridotto. Anche per i tessuti vale la stessa regola: i colori chiari e vivaci delle tende permettono d’illuminare l’ambiente. Per le tende, ad esempio, puntate sempre su tessuti leggeri, ancor meglio se trasparenti. Infine sono importanti anche i colori stessi del mobilio, da prediligere nelle finiture più chiare, che vanno dal bianco frassino al bianco lucido, dall’olmo perla al grigio cemento.
  • Ricordare che la luce è importante. Anche questa infatti, se giocata al meglio, può aiutare a far sembrare l’ambiente più grande e spazioso. Oltre alla luce naturale, quindi, concentratevi su qualche lampada, magari sospesa, per non ingombrare e portar via spazio ad altro.
  • Scegliere con attenzione i mobili. Mobili piccoli, ma allo stesso tempo utili e capienti: l’importante è che siano proporzionati all’ambiente e che risultino il più possibile funzionali. Ideale è selezionare un tavolo allungabile e contenitivo, come ad esempio ELDORADO by Mobili Fiver, che grazie alle sue dimensioni ridotte occupa una superficie di 90x90cm ma, una volta aperto, arriva fino a 180cm.
    O FIRST by Mobili Fiver, la consolle allungabile 45x90cm che si presta ad essere perfetta sia come tavolo da cucina che come mobile d’appoggio all’entrata dell’abitazione. Chiuso occupa poco spazio ma all’occorrenza può essere aperto per ospitare fino a 14 commensali. Per la zona notte, invece, un salva spazio ottimale è il comodino sospeso RICCARDO by Mobili Fiver: da posizionare uno sopra l’altro (per avere un comodino più alto) o uno di fianco all’altro (come a creare una consolle sospesa). Altro gioco di altezze è realizzabile dalle mensole a CUBO by Mobili Fiver, utili per riporre oggetti come libri e accessori nella zona cucina.
  • Ricordare che gli specchi regalano spazio. Consigliati per arredare spazi piccoli, gli specchi regalano l’illusione che la stanza possa sembrare più grande di quello che realmente è. Al via la fantasia con le forme: rotondi, quadrati e rettangolari, online ci sono veramente tante opzioni per i diversi gusti e le diverse esigenze. Come ad esempio l’eleganza dello specchio da terra Angelica by Mobili Fiver, perfetto per dare slancio alle pareti, o lo specchio tondo da parete Olivia by Mobili Fiver.

“I mobili multifunzionali sono la soluzione ideale per gli spazi ridotti. In Mobili Fiver cerchiamo di aggiungere delle funzioni ai nostri prodotti in modo che permettano di soddisfare le diverse esigenze degli utenti. Alcuni esempi sono i tavoli con spazio porta posate o tovaglie, le consolle create con scomparti appositi per nascondere prodotti high tech e prolunghe o ancora ampie librerie e scrivanie con caricatori wireless e spazio per nascondere e organizzare i cavi.” – commenta Ricardo Rodriguez, responsabile di Design di Mobili Fiver.