Coccinelle borse presenta un Autunno/Inverno 2020 business-casualPresentata durante la MFW 2020 la nuova collezione targata Coccinelle borse Autunno/Inverno 2020: Business-casual. Una collezione che vuole essere un omaggio alla visione femminile del potere, al suo linguaggio sfaccettato, modulare. Per una donna volitiva e raffinata, che non disdegna il fascino del Tomboy style ma allo stesso tempo non vuole rinunciare alla sua femminilità. Per questo Coccinelle borse recupera il lusso nonchalant di lavorazioni selleria, una tradizione 100% Made in Italy, inserendo linee arrotondate, soffietti, tocchi gold e pellami morbidi come la nappa e il suede per accompagnare le donne nelle loro giornate sempre più piene.

Così la tracolla Fauve, in due misure, esplora linee curvy e soffietti, cuciture sartoriali e tocchi gold.

La must-have Arlettis si fa un po’ più grande, senza perdere in armonia, enfatizzata dalla mano soft di nappa e suede.

La sacca della linea 25 segue il ritmo di giornate sempre pienissime: 24 ore + una, dimensione spazio-tempo che detta volumi chic-avvolgenti.

Richiami alla blazer-culture con taschini a filo e pochette, che rendono super efficienti tote e tracolline con forme a mezzaluna, soft, accostate al corpo. Per avere le mani libere.

Una collezione che racchiude in sé il ritmo vitale e frenetico delle metropoli, come New York, il cui vibe pulsa nelle chiusure-plettro della ladybag Marvin e della tracolla Beat, ispirate agli anni Settanta. Ed esplode nella moltitudine delle micro-size, preziose miniature delle borse-icona Coccinelle. Nell’attrazione magnetica tra colore e materiali vibrano i contrasti della città che non dorme mai. Burgundy, black notturno, gray-green, cuoio wild versus pelle martellata e stampa cocco, camoscio e cavallino. Con l’eco-shearling a smussare gli spigoli, per una fuga wild ma sostenibile nella natura. Il tutto sapientemente mixato per un effetto strong e allo stesso tempo dolce, proprio come la donna, che nelle sue frenetiche giornate riesce a lasciare un po’ di spazio anche all’emozione!