climatizzatoriDurante il susseguirsi delle stagioni insorgono diversi tipi di necessità che portano tutti noi a riflettere sulle possibili soluzioni per la nostra casa tra cui l’acquisto di climatizzatori. Durante le stagioni fredde abbiamo bisogno di un buon riscaldamento interno, mentre l’estate richiede il contrario, siamo tutti alla ricerca di un climatizzatore e un po’ di fresco.

In inverno, ad esempio, si sente il bisogno di evitare il clima freddo e l’umidità degli spazi aperti; per tale motivo, si decide di rimanere in un luogo caldo e accogliente, ricco di comfort e di calore come, ad esempio, la propria casa. Questa diventa, per ciascuno di noi, un vero e proprio rifugio ed un luogo adatto ad affrontare le intemperie climatiche, che si verificano all’esterno. Ciò che per noi rappresenta una condizione di comfort è: il calore e la tranquillità che si trova all’interno della propria abitazione, piuttosto che ciò che si trova al di fuori di essa.

D’altro canto però, l’anno solare non è costituito solo da stagioni prevalentemente fredde e umide, ma anche da stagioni che fanno venire voglia a tutti noi di passare la maggior parte del tempo fuori casa. Una stagione in particolare in cui si sente questa necessità è l’estate. Il caldo avanza, la natura è al suo apice, dando il meglio di sé, e anche l’uomo sente il bisogno di passare le sue giornate all’aria aperta. Ma, nel mentre che questa stagione avanza, insorgono nuovi tipi di necessità, come, ad esempio, rifugiarsi dal caldo eccessivo di cui la bella stagione è portatrice. In questo caso, una delle possibili soluzioni è l’installazione di un climatizzatore all’interno della propria abitazione. Ciò aiuterà a sopportare l’afa che generalmente caratterizza i mesi più torridi dell’anno.

Quando si installa un nuovo climatizzatore, se da un lato si è risolto il problema della sopportazione del caldo, dall’altro sorge un nuovo tipo di problema: ossia, dove posizionarlo senza sacrificare l’eleganza e lo stile della casa. Ovviamente, la scelta della parete a cui aggiungere questo elettrodomestico è dettata da vari fattori, come, ad esempio, l’ambiente che si intende rinfrescare e la possibilità, da parte della struttura della casa, di ospitarlo. Si può decidere anche quale sia il miglior tipo di climatizzatore da installare sulla base della sua funzionalità e del risparmio energetico che ne deriva. Quest’ultimo è un elemento fondamentale nella scelta del climatizzatore non solo per una questione economica, ma anche per decidere quale sia il posto più adatto alla sua installazione. Non vi deve essere spreco di calore nella stanza (altrimenti l’aria emessa dal condizionatore si disperderà più facilmente, senza così rinfrescare l’ambiente) e ciò porta ad un’importante riflessione: è altamente sconsigliato collocare un condizionatore sopra una finestra. Se, infatti, il climatizzatore venisse installato sopra una finestra o una porta-finestra, si perderebbe la sua funzionalità, dal momento che si creerebbe una significativa dispersione di calore.

A tal proposito, è utile seguire alcune indicazioni per far sì che venga rispettata la funzionalità del condizionatore in relazione al design della struttura intorno alla quale questo si colloca. Quindi, come celare i climatizzatori e, allo stesso tempo, arredare la zona circostante della casa? Qui di seguito vengono elencate alcune possibili soluzioni:

  • Camuffare i climatizzatori tra le decorazioni di una parete.
    In questo caso, se la parete sulla quale è posizionato il condizionatore dispone di mensole o di decorazioni che possano fungere da appoggio, può essere una valida soluzione dedicargli una di queste mensole. In tal modo, l’occhio di chi osserva questa parete non si soffermerà sulla presenza di un elemento aggiuntivo (come può essere quella del climatizzatore), ma noterà il contesto in cui questo è inserito e apprezzerà il vostro inserimento tra i vari elementi decorativi. Un’altra possibile soluzione è quella di:
  • Posizionare i climatizzatori sopra una libreria.
    Ciò fa sì che uno spazio inutilizzato, come quello che si crea al di sopra di una libreria, possa essere sfruttato e reso funzionale. L’installazione del climatizzatore proprio su questo spazio permette anche di ridurne l’impatto visivo. Infatti, non lo si noterà nemmeno quando si entra nella stanza in questione, ma si percepirà solamente una piacevolissima aria fresca. La funzionalità dell’elettrodomestico si fonde perfettamente con lo stile della stanza, senza privare quest’ultima di design e di eleganza. Ma, se fino ad ora nessuna di queste due proposte vi ha soddisfatto, ci sarebbe un’altra possibile soluzione, e questa, fino ad ora, è anche la più estrosa:
  • Inserire i climatizzatori in una nicchia o all’interno di una finta trave.
    Già, avete capito bene! Creare uno spazio nella parete, in modo da incastonarlo in essa e, così facendo, renderlo meno visibile. Questa soluzione, però, la si può prendere in considerazione solo se si ha la possibilità di ricavare uno spazio dal cartongesso delle pareti senza, ovviamente, provocare danni alla struttura architettonica dell’abitazione. Se disponete di una parete sporgente e volete sfruttare questa sporgenza a vostro favore, allora questa è la soluzione a voi più indicata. La stessa cosa avviene se disponete di una finta trave all’interno della stanza da rinfrescare: allora potrete ricavare uno spazio su misura per installare il condizionatore. La sporgenza tipica di questo elemento sarebbe completamente celata dalla sporgenza della parete o della finta trave. In tal modo, avrete unito l’utile al dilettevole e, di conseguenza, avrete rispettato il rapporto tra funzionalità e design della struttura.