Cittamani la nuova creatura di chef Ritu Dalmia dove la tradizione indiana si fonde con l’innovazione e con le eccellenze delle materie prime del Made in Italy rielaborate con una filosofia alimentare tutta al femminile

Cittamani: il ristorante dove la cucina indiana si fonde con il Made in ItalyHa aperto da poco più di un anno in zona Brera a Milano Cittamani, il cui nome evoca la figura femminile del Buddha, il ristorante di cucina indiana contemporanea della celebrity chef Ritu Dalmia.

Noi di Lifestylemadeinitaly.it abbiamo avuto il privilegio di provarlo per voi.

IL LOCALE

Il locale, di 60 coperti, situato in via Mirabello proprio nel cuore pulsante della zona più chic della città, è un luogo di incontro tra l’India moderna e l’Italia dei giorni nostri mescolate a gusti, profumi e suggestioni di respiro internazionale, la cui atmosfera e lo stile elegante ma molto amichevole lo rendono il luogo ideale per mangiare, bere, lavorare, conversare, trovare rifugio e condividere.

Il ristorante, connubio di eleganza, raffinatezza e design dall’anima “smart casual” nasce dalla volontà della chef Ritu Dalmia di creare un posto in cui far confluire tutte le proprie esperienze maturate nel corso degli anni in giro per il mondo.

Progettato dallo studio londinese Paolo Cossu Architects in collaborazione con la “local architect” Giuliana Barilli e la stessa Dalmia, il locale si contraddistingue grazie a un design elegante e senza tempo che pur mantenendo inalterata la pavimentazione storica in “seminato”, così come le ampie vetrate e i caratteristici archi, si arricchisce con pregiati materiali quali ottone, marmo, sucupira, pelle e specchi. Da segnalare gli sgabelli e le appliques in ottone creati appositamente da artigiani in India e disegnati dall’ architetto Cossu, e le comodissime panche verniciate a polvere, poste all’estero e incassate nella vetrina che aggiungono otto posti a sedere creando un ponte virtuale tra il ristorante e la città di Milano.

CHEF RITU DALMIA

L’idea fondante che sta alla base della proposta che troverete da Cittamani, che rappresenta appieno la chef Dalmia, è quella di far convivere armoniosamente ma in maniera originale la classica cucina indiana con le influenze italiane e internazionali.

Ritu Dalmia nasce in India da una famiglia di commercianti di marmo di cui ha seguito gli affari fino ai ventidue anni, in seguito grazie a una serie di viaggi in Italia si approccia alla cucina ed entra definitivamente nel mondo del food. Apre il primo ristorante nel 1993, e ad oggi gestisce un’innumerevole quantità di locali: Diva Italian, Diva Spiced, Cafè Diva a Delhi, la caffetteria The Cafè At Icc presso il Centro Culturale dell’Ambasciata Italiana di Chanakyapuri a Delhi, il Latitude 28 presso il Khan Market, uno dei distretti più amati per lo shopping di Delhi, un altro CAFÈ DIVA all’interno del centro commerciale Sahgam a New Delhi e il cocktail bar Martinis And More.

Dalmia è stata insignita, inoltre, nel dicembre 2011 e nel settembre 2017 dell’onorificenza dell’Ordine della Stella d’Italia, destinata a tutti coloro che si distinguono nel promuovere i rapporti di amicizia e collaborazione tra l’Italia e gli altri Paesi, grazie ai suoi libri e ai suoi programmi televisivi in cui l’Italia e il suo cibo occupano uno spazio predominante.

Il grande amore che la chef ha sempre avuto per il nostro Paese e la vasta conoscenza ormai decennale delle specialità gastronomiche e delle materie prime italiane, infatti, sono stati la guida che l’hanno spinta ad intraprendere questa avventura, con l’intento di regalare agli italiani una differente visione della millenaria tradizione culinaria dell’India.

Il progetto della celebrity chef è stato sostenuto fortemente dalla società sudafricana Leeu Collection molto attiva sui mercati sudafricani, italiani e del Regno Unito, nella persona del suo fondatore, il famoso imprenditore di origini indiane Mr. Analjit Singh (in sanscrito Singh significa “leone” che in lingua africana ha la sua corrispondenza in Leeu), il quale ha immediatamente creduto nell’intuizione di Ritu Dalmia. Grazie alla loro collaborazione ha preso forma un’idea di ristorazione che ben si adatta a una città, Milano, sempre in fermento e cambiamento perenne, che ha la capacità di mescolare il bello con la praticità.

IL MENÙ DI CITTAMANI

Il menu di Cittamani raccoglie tutto ciò che la chef ama maggiormente e da modo al pubblico italiano di assaporare il cibo indiano più vero e autentico, quello casalingo, mostrando una cucina insolitamente delicata che dosa sapientemente le spezie, un solo tipo per piatto, e ci svela come una cucina antichissima risulti moderna ed equilibrata.

Gli ingredienti che possiamo trovare nel menu creato da Ritu Dalmia per la sua creatura milanese provengono prevalentemente dall’Italia e sono scelti da lei personalmente nel corso dei suoi viaggi esplorativi attraverso le varie regioni italiane che la portano a scoprire piccoli produttori da cui rifornirsi con il meglio della loro produzione. Le spezie utilizzate, invece, provengono rigorosamente dall’India.

La filosofia alimentare della celebrity chef è rispecchiata nel menu proposto, che attinge a piene mani dalla antica tradizione vegetariana indiana e si basa sul concetto di “condivisione”. È possibile per gli ospiti scegliere tra una vastissima gamma di piatti in doppia versione, sia piccola che grande, così da poter condividere, gustare e sperimentare tanti differenti assaggi. Nei vari piatti troviamo l’essenza dei profumi e dei sapori indiani, un tocco di Calcutta, una suggestione di Kerala, il cibo di strada di Mumbai, rielaborati attraverso la visione che di essi ne ha Ritu e da lei sapientemente combinati con le eccellenze regionali italiane.

IL PRANZO DA CITTAMANI

Anche la composizione del team di sala e di cucina è fortemente identificativo della concezione del ristorante, essendo formato da oltre dieci persone di diverse etnie per poter offrire agli ospiti il meglio dal punto di vista della professionalità e dell’esperienza internazionale.

Quando entrerete da Cittamani verrete accolti con familiarità e professionalità da tutto il personale che vi guiderà sapientemente attraverso un percorso gustativo indimenticabile, ma soprattutto verrete conquistati dal calore e dalla simpatia di Lucas, il restaurant manager che vi farà sentire come a casa.

Cittamani: il ristorante dove la cucina indiana si fonde con il Made in ItalyPer il pranzo dopo aver proposto per lungo tempo il “tiffin box” secondo l’usanza di Mumbai, chef Dalmia ha optato per il Thali, il piatto unico per eccellenza della cucina indiana, che rappresenta un pasto completo servito in tante piccole ciotole dai sapori differenti. Oltre al thali, a pranzo, è possibile assaporare i mini panini di Naan, il più famoso pane indiano, cotti nel forno tandoori farciti in cinque diverse varianti. L’offerta per il lunch prosegue con il Dosa Bar, una selezione dei famosi pancakes indiani, usati come street food, nella variante dolce o salata. Il tutto può essere accompagnato da una selezione di pregiati vini al calice, a scelta degli ospiti, tra bollicine, bianchi e rossi. I vini presenti in carta, provengono per un buon settanta per cento da produttori italiani, mentre il restante trenta per cento si compone di etichette del Nuovo Mondo.

PROVATO PER VOI

Il nostro pranzo da chef Dalmia è iniziato con ceviche di ricciola, verdurine in agrodolce e nettare di albicocca abbinato ad un vino Pas Dosè Ca D’or Franciacorta, è proseguito con la dosa che Lucas ha magistralmente accompagnato con un vino Albarola Cantina Lunae Bosoni della Liguria, che ha sposato in maniera eccellente anche il Thali, composto da pollo, daal, riso, naan, raita, melanzane stufate, paneer speziato. A corollario di questo splendido pasto abbiamo assaporato due dolci sublimi nella loro semplicità, il Mango Yogurth e il Phirni Di Riso Pistacchio e Zafferano che ben si abbinava a un Rosé Ca D’or.

Un’ulteriore occasione per apprezzare la proposta di Cittamani è quella dell’aperitivo. Uno splendido cocktail bar accoglie i clienti all’ingresso del ristorante creando un’atmosfera giovane e divertente, in cui vengono creati “home cocktails” che traggono ispirazione dai profumi asiatici e sono accuratamente studiati in abbinamento ai piatti proposti per la cena ma anche abbinati ad un buffet indiano scelto per accompagnare il momento dell’aperitivo.

QUANTO COSTA MANGIARE DA CITTAMANI?

Il costo di un pranzo da Cittamani è in linea con l’offerta degli altri ristoranti di pari livello in zona Brera, mentre per la cena spenderete circa cinquanta euro bevande escluse, l’aperitivo si aggira sui 12/15 euro.

Il locale è aperto da lunedì a domenica, dalle 12 alle 15 per il pranzo. Per la cena l’apertura è da domenica a mercoledì dalle 19.00 alle 22.30 mentre da giovedì a sabato dalle 19.00 alle 23.00. Il bar invece è aperto dalle 12.00 alle 24.00.

Cittamani è un locale accogliente dove ci si sente come in famiglia e la cucina di chef Ritu Dalmia è sempre una piacevole e inaspettata scoperta. Non vi resta che farvi conquistare!