Si possono inviare da oggi, 25 giugno 2022, le domande per il bonus psicologo, il contributo statale per chi deve affrontare problemi psicologici causati dalla pandemia. Vediamo insieme come fare per inviare la domanda

come richiedere il bonus psicologoDa oggi, 25 luglio 2022, si può richiedere sul sito dell’INPS il famoso bonus psicologo di cui si sente parlare già da alcuni mesi, contributo statale introdotto con il decreto Milleproroghe in favore di chi, anche a causa della pandemia di Covid, si sta avvalendo di specialisti per affrontare disturbi psicologici quali ansia, stress, depressione e fragilità psicologica. Ma a quanto ammonta il bonus e chi lo può richiedere e come? Vediamo insieme le risposte a queste domande.

REQUISITI PER FARE LA RICHIESTA

A definire requisiti e istruzioni per la richiesta del bonus psicologo è la circolare dell’Inps n. 83 del 19 luglio scorso in cui è previsto che:

  • lo specialista scelto per le sedute sia iscritto all’Albo degli psicologi;
  • il paziente abbia un Isee inferiore ai 50 mila euro.

Infatti per l’assegnazione del contributo l’INPS stilerà una graduatoria che terrà conto dell’Isee e dell’ordine di arrivo delle richieste, perché il numero di bonus assegnabili è limitato in quanto la cifra stanziata dal Governo è pari a 10 milioni di euro.

BONUS PSICOLOGO L’IMPORTO

Il contributo, richiedibile una sola volta per persona, sarà erogato dalle Regioni e dalle Province autonome di Trento e Bolzano sul conto dell’INPS. L’importo massimo del bonus sarà pari a 600 euro a persona e varierà in base al valore dell’Isee, come riportato di seguito:

  • per Isee inferiore a 15.000 euro il bonus psicologo erogato sarà pari a 600 euro per ogni beneficiario, fino a 50 euro per ogni seduta;
  • per Isee compreso tra i 15.000 e i 30.000 euro, il bonus psicologo erogato sarà pari a 400 euro per ogni beneficiario, fino a 50 euro per ogni seduta;
  • per Isee superiore a 30.000 e inferiore a 50.000 euro, il bonus psicologo erogato sarà pari a 200 euro per ogni beneficiario, fino a 50 euro per ogni seduta.

Il contributo sarà assegnato con una graduatoria basata sull’Isee e, a parità di Isee, sull’ordine cronologico delle domande, quindi occorre affrettarsi a richiederlo.

COME FARE DOMANDA

La domanda per accedere al bonus psicologo potrà essere presentata esclusivamente in via telematica accedendo al servizio “Contributo sessioni psicoterapia” attraverso una delle seguenti modalità:

  • portale web www.inps.it, accedendo all’apposito servizio on line tramite SPID di livello 2 o superiore;
  • tramite Carta di identità elettronica (CIE) 3.0 o tramite Carta Nazionale dei servizi (CNS);
  • Contact Center Integrato, contattando il numero verde 803.164 (gratuito da rete fissa) o il numero 06 164.164 (da rete mobile a pagamento, in base alla tariffa applicata dai diversi gestori).

Il richiedente può presentare domanda per sé stesso o per conto di un soggetto minore d’età se genitore esercente la responsabilità genitoriale o tutore o affidatario di cui alla legge 4 maggio 1983, n. 184. Il bonus psicologo può essere richiesto, anche, per conto di un soggetto interdetto, inabilitato o beneficiario dell’amministrazione di sostegno, rispettivamente dal tutore, dal curatore e dall’amministratore di sostegno.

Una volta ricevute le domande l’INPS verificherà che il soggetto richiedente sia in possesso dei requisiti per l’accesso al contributo in oggetto e al termine del periodo stabilito per la presentazione delle domande stilerà le graduatorie per l’assegnazione del beneficio, distinte per Regione e Provincia autonoma. L’esito della richiesta verrà notificato al beneficiario tramite SME e/o mail ai recapiti indicati nella domanda e sarà consultabile sul sito dell’INPS nella sezione “Ricevute e provvedimenti”.

EROGAZIONE DEL BONUS

Il beneficiario riceverà dall’INPS un codice univoco, che individua il contributo assegnato e che dovrà essere comunicato al professionista per ogni sessione di psicoterapia. Il professionista, in apposita sezione, dovrà indicare il codice univoco, in fase di prenotazione o di conferma della sessione di psicoterapia, unitamente al codice fiscale del beneficiario. L’erogazione dell’importo spettante, nella quota massima di 50 euro a seduta, verrà erogato direttamente a favore del professionista secondo le modalità da esso indicate.

Il beneficiario avrà 180 giorni di tempo, dalla data di pubblicazione del messaggio che comunica il completamento della graduatoria, per usufruire del bonus.