Attenzione le mamme cattive sono tornate con Bad Moms 2 – Mamme molto più cattive e soprattutto sono intenzionate a riprendersi il Natale a colpi di gag, valangate di risate e situazioni comiche spesso al di sopra delle righe. Al cinema dal 6 dicembre distribuito da Leone Film Group e Eagle Pictures (recensione)

bad moms 2Dopo il grande successo di Bad Moms, questo Natale tornano le mamme più sopra le righe di Hollywood: Amy (Mila Kunis), Kiki (Kristen Bell) e Carla (Kathryn Hahn) con Bad Moms 2 – Mamme molto più cattive, per offrirci una via di fuga dal solito Natale, fatto di rimpatriate in famiglia, cacce al regalo perfetto, alberi di Natale e chi più ne ha ne metta.

Nel nuovo capitolo sempre firmato da Jon Lucas e Scott Moore (La festa prima delle feste, Tutti insieme inevitabilmente), troviamo le nostre 3 eroine nella settimana che precede il Natale, alle prese con i preparativi (e conseguente stress) per regalare alla propria famiglia e regalarsi (dopo le fatiche di tutto un anno) un periodo di feste all’insegna del relax e della serenità. Ma non hanno fatto i conti con qualcuno che sta arrivando a sorpresa ad imporre il suo modo di festeggiare. Qualcuno con cui per definizione è difficile spuntarla: le loro rispettive mamme!  Che viste le imprese delle figlie nel capitolo precedente, si preannunciano cattive tanto quanto, se non di più! Quindi spuntarla per le nostre 3 protagoniste sarà alquanto dura, soprattutto se le tre nuove arrivate sono interpretate da tre autentici vulcani: Susan Sarandon, Christine Baranski e Cheryl Hines.

La prima nei panni di Isis, mamma di Carla, un’eterna Peter Pan in pantaloni di pelle, stivali e cappello alla texana, avvezza al gioco d’azzardo e con una forte repulsione per regole e legami.

La seconda è Ruth, mamma di Amy, donna elegante e perfezionista, che prende tutto come una sfida che vuole vincere ad ogni costo anche se in gioco c’è l’amore di sua figlia.

Ed infine Sandy, l’asfissiante mamma di Kiki, che rimasta vedova trasforma la sua bambina, nell’unica ragione di vita, tanto che arriva ad indossare magliette e pigiami con le foto di Kiki.

Il loro arrivo aggiungerà stress allo stress delle nostre tre protagoniste, che torneranno ad allearsi contro il nuovo nemico comune al grido di “Riprendiamoci il Natale!

Il risultato è un secondo capitolo davvero divertente e scoppiettante, complici una storia ben scritta ed equilibrata e un super cast affiatatissimo, che ha dato vita ad esilaranti battute e situazioni comiche e grottesche. Il ritmo è serrato e l’ora e mezza del film scorre rapidamente, strappando risate e consensi dalla prima alll’ultima scena, tra Babbi Natale spogliarellisti, sbronze epocali, improbabili addobbi natalizi, gag esplosive, anche se a volte accompagnate da un linguaggio un po’ troppo sopra le righe e l’annosa battaglia tra madri e figlie. Con le prime che non riescono ad ammettere che le loro bambine sono ormai diventate delle donne adulte in grado di poter gestire famiglia e Natale e le seconde che vogliono fugare ogni dubbio sull’argomento.

Sicuramente l’antifilm di Natale per definizione, che dimostra come il vecchio adagio “a Natale siamo tutti più buoni” non sia poi così vero! E che in queste occasioni si dovrebbe cercare di mettere da parte ogni convenzione sociale e culturale, per cercare di divertirsi di più e stressarsi di meno. Quindi se anche la vostra asticella dello stress ha superato abbondantemente il limite e cercate un’oasi felice che vi salvi dal Natale e tutto ciò che comporta, prendete un paio di “buone” amiche e correte al cinema a vedere Bad Moms 2 – Mamme Molto Più Cattive, molto più del solito cinepanettone, in cui si ride dall’inizio alla fine riservando anche alcuni momenti di profonda riflessione e a suo modo “tenerezza”.

Assolutamente da non perdere!