Dal 4 luglio Avengers – Endgame torna al cinema, ma solo in alcune sale selezionate per offrire ai fan nuovi contenuti assolutamente inediti quali un’introduzione del regista Anthony Russo e una scena non definitiva ed eliminata dal film, oltre a un’esclusiva anticipazione dal prossimo film Marvel Studios Spider-Man: Far From Home. Per chi non lo avesse ancora visto ecco trama, trailer e recensione

Avengers - Endgame recensioneÈ un po’ di tempo che mi è presa la briga di guardare film e serie tv molto attesi dopo la loro uscita. Ragionare a mente fredda e senza le influenze di colleghi, parenti, amici, la vecchietta che vende la frutta, che inspiegabilmente è una cinofila, ha un non so che di appagante. Per questo e anche perché il 4 luglio verrà ridistribuito in alcune selezionate sale cinematografiche, oggi, vi parlerò di Avengers – EndGame in modo totalmente onesto.

Io non mi sono mai troppo curato degli spoiler, la costruzione di come si arriva ad un evento risulta per me molto più interessante dell’evento stesso, tuttavia, rispetto chi non vuole spoiler, con dei limiti. Se ad oggi, 2 luglio 2019 , non avete visto Avengers -Endgame, non potete pretendere di non ricevere spoiler.

Passiamo ora al succo della questione: potevano fare meglio. L’attesa era molta e le aspettative alte, i signori della Marvel/Disney potevano darci qualcosa di più. In un mondo devastato dalla distruzione causata dall’estremo gesto di Thanos, i sopravvissuti si riuniscono e decidono di viaggiare indietro nel tempo per provare ad impedire a Thanos di eliminare metà della vita dell’universo. Nei loro calcoli, però, non avevano messo in conto che il Thanos del passato, attraverso un complesso sistema di specchi e leve, avrebbe scoperto il loro piano, grazie alla connessione tra la rete neurologia della Nebula del presente e quella del passato. Questo porterà a uno scontro finale tra Thanos (sempre del passato) e gli stessi eroi sconfitti dal lui (del presente) nel precedente film, eccezion fatta per Captain Marvel, elemento che risulta decisivo nello scontro, o almeno così pare.

Il film è lungo, dura tre ore circa, eppure non mi è risultato pesante. Gli scontri sono belli e gli effetti speciali valgono, come sempre nel caso di Avengers, il prezzo del biglietto. Se ci soffermiamo però sulla trama qui la mia sicurezza sulla bontà del film vacilla.

Un aspetto è quello scientifico, non discuterò in questa recensione della questione temporale ma dell’utilizzo di strumenti come il nastro di Mobius e la connessione neurale di Nebula senza alcun tipo di approfondimento. La bellezza dei film, fumetti Marvel è sempre stata quella di, partendo dal presupposto di vivere in un mondo idealizzato, provare a dare una spiegazione scientifica ai fenomeni. In questo film si utilizzano concetti scientifico/tecnologici per giustificare la trama senza però dargli la dignità di un approfondimento vero e proprio. Non che mi aspettassi una lezione di fisica quantica, ma mi sarei aspettato qualcosa di più.

Il secondo punto è legato all’uso dei personaggi. Dopo aver dedicato un intero film a Captain Marvel, a conti fatti quest’ultima arriva tardi alla battaglia e, rispetto alle aspettative, forse poteva fare, anche lei, qualcosa di più. Thanos è più forte senza il guanto che con il guanto, Black Panter ha 15 secondi di gloria, Captain America è il nuovo Dio del Tuono? Mi spiace ripetermi, ma si poteva fare qualcosa di più.

Come avrete capito il film mi ha lasciato un sapore agrodolce in bocca. E voi che ne pensate? Anche secondo voi i Fratelli Russo avrebbero potuto fare qualcosa di più o fate parte del team “Film Pazzesco”? Se non vi siete ancora fatti un’idea Avengers: Endgame questo potrebbe essere il momento giusto, perché dopo aver raggiunto la vetta al box office italiano del 2019 con oltre 29.7 milioni di Euro, il 4 luglio tornerà al cinema. Il film sarà arricchito con alcuni contenuti nuovi: un’introduzione del regista Anthony Russo e una scena non definitiva ed eliminata dal film, oltre a un’esclusiva anticipazione dal prossimo film Marvel Studios Spider-Man: Far From Home. Non perdetelo!

#AvengersEndgame