Trama, trailer e recensione in anteprima di Attenti a quelle due il simpatico buddy movie al femminile diretto da Chris Addison con Anne Hathaway e Rebel Wilson, dal 16 maggio al cinema distribuito da Eagle Pictures

attenti a quelle due recensioneDue le protagoniste. Una affascinante e sofisticata, l’altra imbranata e pasticciona. Un’abilità in comune: ingannare gli uomini raggirandoli con una scaltrezza tutta al femminile. L’attrice premio Oscar, per la migliore attrice non protagonista per “Les Misérables”, Anne Hathaway e la “strabordante” Rebel Wilson, lanciata da “Le amiche della sposa”, sono l’inedita ed esplosiva coppia di truffatrici nella commedia più divertente dell’anno, Attenti a quelle due, rispettivamente nei panni di Josephine Chesterfield e Penny Rust.

Il film diretto da Chris Addison, sulla sceneggiatura di Jac Schaeffer (Captain Marvel), con la direzione della fotografia di Michael Coulter, le scenografie di Alice Normington, i costumi di Emma Fryer e le musiche di Anne Dudley,è il remake al femminile di “Due figli di…”, commedia del 1988 con protagonisti Steve Martin e Michael Caine a sua volta ispirata a “I due seduttori”, titolo del 1964 con Marlon Brando e David Niven.

Dalle prime immagini sembra promettere divertimento e leggerezza, per una storia di truffe tutta al femminile. È proprio questo l’elemento di novità, due donne che si “sfidano” a chi è più abile a truffare gli uomini.

Due artiste della truffa uniscono le forze per vendicarsi degli uomini che si sono comportati male con loro, in particolare un ricco genio del settore tecnologico, il vero bersaglio della loro truffa.

Attenti a quelle due racconta la storia di due truffatrici in azione in una splendida località balneare nel sud della Francia. Josephine Chesterfield, la prima delle due, è inglese, affascinante e sofisticata, apparentemente aristocratica. Vive in una lussuosa abitazione ed è particolarmente dotata dalla capacità di ingannare gli uomini più facoltosi provenienti da ogni angolo del mondo. In realtà, è una criminale certificata la cui squadra è composta dal maggiordomo Albert, portato in scena da Nicholas Woodeson, e dal capitano corrotto della locale polizia Brigitte Desjardins, impersonata da Ingrid Oliver. Insieme, hanno fatto diverse volte centro con truffe d’alto livello e, con Josephine al centro, danno vita a personaggi inventati a seconda del pollo da spennare. I risultati hanno permesso alla ragazza di avere un’ottima posizione e di sistemarsi in una moderna villa a Beaumont-sur-Mer. All’apparenza inavvicinabile, è ben educata e protettiva nei confronti della sua privacy.

Penny Rust, invece, è australiana, imbranata e pasticciona, con una particolare predisposizione per colpi ai danni di uomini incontrati nei vicini bar.

I colpi di Penny sono di basso profilo. Solitamente, guadagna qualche centinaio di dollari ma, imbranata com’è, finisce per farsi beccare in un bar di New York mentre tenta di sfilare 500 dollari a un malcapitato. Cacciata dalla polizia, finisce a Beaumont-sur-Mer, dove su un treno incontra Josephine. Intuendo quanto successo abbia Josephine, Penny vorrebbe imparare da lei come truffare la gente ricorrendo, di fronte alle sue riluttanze, anche al ricatto. Ed è così che Josephine le insegna come vestirsi, comportarsi e capire il punto debole dei truffati.

Le due operano in settori diversi e con metodi differenti ma entrambe hanno fatto della truffa il loro modus operandi scegliendo come vittime tutti quegli uomini che si sono comportati male con le donne. L’irruenza di Penny e l’arguzia di Josephine si riveleranno complementari quando la coppia di truffatrici avrà un obiettivo comune. Le due uniranno le loro forze scegliendo come vittima del loro colpo in comune Thomas Westerberg, interpretato da Alex Sharp, un nerd milionario che ha inventato un’app estremamente popolare chiamata You’re Burnt (simile a una versione offensiva di Snapchat, permette di inviare insulti agli amici in grado di scomparire in dieci secondi). L’americano Thomas è per loro il simbolo di tutti quegli uomini che sottovalutano le donne.

La regia di Attenti a quelle due è di Chris Addison, regista, attore e sceneggiatore inglese. Nato a Cardiff nel 1971, Addison è cresciuto a Manchester dove ha studiato alla Manchester Gramamr School prima di proseguire gli studi alla University of Birmingham. Dopo la laurea nel 1994, ha messo da parte le sue aspirazioni da direttore di teatro per cominciare a scrivere e interpretare spettacoli comici di cui era anche il protagonista assoluto. Il suo primo impegno serio è arrivato nel 2005 quando è stato scelto per la sitcom della BBC The Thick of It, che gli ha permesso anche di esordire come regista durante la stagione finale. Apparso anche in serie come Skins e Doctor Who, ha diretto molti episodi di Veep – Vicepresidente incompetente.

“Attenti a quelle due” è il suo primo film da regista.

Intervistato, Chris Addison ha dichiarato: “Nei film del passato a truffare erano gli uomini, adesso sono le donne. “Attenti a quelle due”, però, non si limita solamente a cambiare il sesso dei due truffatori ma offre una storia del tutto nuova, con nuovi personaggi e nuovi scenari. Il punto di forza risiede ovviamente nella chimica tra le due protagoniste   principali che scoprono di essere complementari e decidono di unire le loro forze, dando vita a un buddy movie al femminile, basato sulla fisicità e, perché no, sull’improvvisazione”.