Trama, trailer e recensione in anteprima di Ant-Man and the Wasp il nuovo avvincente film dei Marvel Studios diretto da Peyton Reed, con Paul Rudd e Evangeline Lilly. Dal 14 agosto 2018 al cinema distribuito da Walt Disney Pictures

Ant-man and the waspAnt-Man and The Wasp, la nuova avventura targata Marvel Studios, è il secondo film dedicato al piccolo grande supereroe che si avvale dell’aiuto delle formiche per riuscire nelle sue imprese. Qui lo ritroviamo agli arresti domiciliari dopo i fatti di Captain America: Civil War e senza più la sua tuta da Ant-Man, costretto ad ammazzare il tempo costruendo dei percorsi avventurosi con degli scatoloni nella soffitta di casa per passare il tempo con sua figlia in attesa della fine della sua detenzione forzata. Solo pochi giorni lo separano dalla tanto agognata libertà, ma qualcosa mette a repentaglio il suo ritorno alla normalità. Infatti viene contattato nuovamente da Hope van Dyne e dal Dr Hank Pym, che gli affidano un’urgentissima missione che lo costringerà ad indossare ancora una volta i panni di Ant-Man, ma con una tuta ancora in fase di collaudo e per questo non perfettamente funzionante. Fortunatamente nella missione verrà affiancato dalla stessa Hope nei panni di The Wasp con la supervisione del Dr Pym. I tre cercheranno di riportare indietro dal mondo quantico la dottoressa Janet Van Dyne, madre di Hope nonché moglie del Dr Pym.

A differenza delle ultime pellicole targate Marvel Studios in cui a farla da padrone erano minacce mondiali ed estracosmiche, qui ci si muove in un ambiente più intimo e familiare. Un mood sicuramente più nelle corde della Disney. Non a caso si parte con un flashback sulla famiglia del Dr. Pym con lui e sua moglie intenti a salutare la loro piccola Hope prima della partenza per quella che diventerà la loro ultima missione insieme nei panni di Ant-Man and The Wasp. Per poi virare su un’altra scena familiare questa volta ambientata nel presente con Scott Lang (Paul Rudd) che gioca in casa con sua figlia Cassie. Per non parlare della missione che si presenta al nostro eroe. Non una minaccia mondiale o intergalattica, ma semplicemente una famiglia da riunire andando a recuperare la Dott.ssa Janet Van Dyne (Michelle Pfeiffer) nel Regno Quantico. Un film in cui non mancano gli effetti speciali, né l’effetto “WOW”, anche se il regista Peyton Reed ha puntato più sul lato narrativo che su duelli spettacolari. Confezionando un film capace di intrattenere un pubblico di diverse età, divertendo grazie a perfetti tempi comici dettati anche dalla super interpretazione di Michael Peña, nei panni di Luis, che si conferma un’ottima spalla del protagonista Scott Lang. E lasciando con il fiato sospeso con inseguimenti adrenalinici tra automobili a grandezza normale e micro-machine.

Insomma un giusto mix in grado di tenere viva l’attenzione dello spettatore per tutte le 2 ore di Ant-Man and The Wasp, anche grazie al taglio più comedy che gli sceneggiatori, tra cui lo stesso Paul Rudd, hanno voluto dare al film introducendo ammiccamenti sentimentali tra i due protagonisti. Assolutamente consigliato anche a coloro che non sono esattamente amanti dei blockbusteroni Marvel. Quindi vi ricordiamo l’appuntamento in sala per il 14 agosto 2018 con Ant-Man and The Wasp distribuito da The Walt Disney Pictures.