Per San Valentino fai un regalo originale: dona con ActionAid un’adozione a distanza per un doppio gesto d’amore.

actionaid vignette_gud_postSan Valentino è alle porte e ActionAid celebra la ricorrenza con il lancio di una campagna di sensibilizzazione sulle adozioni a distanza. Per l’occasione la Onlus rinnova la collaborazione con il vignettista Gud che, questa volta, rappresenta quattro cliché comuni dell’ansia da regalo.

È infatti noto come la festa degli innamorati sia l’occasione per scambiarsi regali di ogni genere, una tradizione che però genera spesso, nelle coppie, ansia e indecisione: quale oggetto può racchiudere in sé tutto l’affetto che proviamo per il nostro compagno/a? Dalle rose ai capi d’abbigliamento, dai weekend romantici ad oggetti di ogni genere, chi di noi non le ha provate proprio tutte per stupire il partner!

Tuttavia, soprattutto quando si sta insieme da un po’ e ci si è regalati davvero tutto, non è facile trovare l’ennesima idea che faccia la differenza, motivi per cui i più si lasciano sopraffare dalle ansie, lasciandosi intrappolare dalla vena consumistica che spesso caratterizza questo giorno di festa.

actionaid S. valentino_1

I “valentini” di Gud per la campagna di Action Aid

La penna del noto vignettista Gud rappresenta per Action Aid quattro situazioni tipiche relative all’ “indecisione da regalo”. I 4 Valentini più comuni sono: l’ansioso che, nella confusione più totale, comprerebbe un intero centro commerciale; la creativa, che con i regali improbabili punta a stimolare l’immaginazione del partner; il ripetitivo che si ostina a regalare sempre la stessa cosa per “andare sul sicuro”; la romantica che si lascia abbindolare dai vari regali a tema di cui si riempiono ogni anno gli scaffali dei negozi.

La proposta di Action Aid Italia per questo San Valentino è chiara e diretta: regalare un’adozione a distanza per San Valentino sfaterà i soliti cliché e sarà una ventata fresca di cambiamento, un impulso a celebrare, in maniera inconsueta, il sentimento più antico di sempre.

san_valentino_actionaid_02

Non occorre ricordare poi, che regalare un’adozione a distanza costituisce un doppio gesto d’amore: il primo per la persona che si ama, il secondo per un bambino bisognoso.

Sono 100 milioni i bambini denutriti al mondo. 16.000 quelli che non possono beneficiare di cure mediche necessarie e che muoiono prima del compimento del quinto anno di vita. 263 milioni non accedono all’istruzione. Adottare a distanza significa per loro cibo, cure mediche, istruzione.