A SuonDivino - Gian Marco Tognazzi e Roberto Teofani

A Suon Divino – Gian Marco Tognazzi e Roberto Teofani

A Suon DiVino! Non si poteva trovare titolo migliore per la splendida serata (se ve la siete persa!! Ah se ve la siete persa!!) svoltasi il 16 giugno in quel di via Vittoria, all’insegna dell’arte della degustazione by La Buvette e La Tognazza.

Intrigante la location, con la città eterna pronta a dipingere colori in tono con le meravigliose creazioni dello chef Andrea Misseri, mentre Madame De Freitas lanciava le sue note nello spazio dove vagavano questi strani esseri: gli astronauti col bicchiere. Il loro primo ministro, Gian Marco Tognazzi, con fare solenne, posa per un momento il calice e prende il microfono per introdurre l’ultimo nato: il 69.

A Suon DiVIno - Madame De Freitas

A Suon DiVIno – Madame De Freitas

Ci spiega come il 69 omaggi il primo anno di attività, per quanto riguarda l’imbottigliamento, della Cantina La Tognazza Amata. Un blend di chardonnay, grechetto e malvasia per un IGT Umbria importante, rivolto ad un pubblico alla ricerca di emozioni e magari di una personalissima ricerca interiore. Dopo Tapioco, Come se fosse ed Antani, le supercazzole del grande Ugo, Gian Marco ci tiene a sottolineare la grande crescita di impegno e lavoro della sua Tognazza, e la ricerca di stupire che questo nuovo prodotto si propone.

A Suon DiVIno - Gian Marco Tognazzi presenta il 69

A Suon DiVIno – Gian Marco Tognazzi presenta il 69

La Buvette, dal canto suo, non smette di coccolarci con le attenzioni di una fidanzatina, quel ambiente raffinato ma sobrio, sicuramente più di noi, e la cucina veramente divina dello chef!

A Suon DiVino - Gian Marco Tognazzi e l'executive chef Andrea Misseri

A Suon DiVino – Gian Marco Tognazzi e l’executive chef Andrea Misseri

Per la serie “Lasciatemi qui!” nessuno sembra immaginare che una serata del genere possa o debba finire. Scorrono i calici e le combinazioni con i vini classici della cantina e dei piatti che vorticosamente invadono i sensi degli avventori, sempre più numerosi, tra il dentro e la strada aperta ed accogliente.

A Suon DiVIno - Gian Marco Tognazzi legge Schegge d'Italia

A Suon DiVIno – Gian Marco Tognazzi legge Schegge d’Italia di Roberto Teofani

Un piccolo omaggio ad Ugo da parte di Gian Marco: per un momento ha ripreso il microfono per citare un passo del mio “Schegge d’Italia. Un viaggio, un libro” dove si parla proprio della storia della sua Tognazza, dall’articolo pubblicato anche su Lifestylemadeinitaly.it, delle origini e delle passioni di Ugo, che Gian Marco legge da par suo nonostante le difficoltà di lenti, il calore del vino, la confusione della folla che alla fine si scoprirà, però, pronta ad un applauso al quale mi associo, per ringraziare di questo piccolo regalo, l’ennesimo della serata.

Prima di congedarmi e di strappare l’appuntamento per una presentazione vini/libro con la coda dell’occhio intravedo uno strano figuro con la maglietta dei Nirvana alla rovescia……professore? Professor Bariuvski?
To be continued…