Trama, trailer e recensione in anteprima e rigorosamente senza spoiler di “A Quiet Place II” diretto ancora una volta da John Krasinski con Emily Blunt. Dal 24 giugno al cinema distribuito da Eagle Pictures

A Quiet Place II recensione

L-r, Millicent Simmonds, Noah Jupe and Emily Blunt star in Paramount Pictures’ “A Quiet Place 2”

ATTENZIONE: PER CHI NON AVESSE VISTO IL PRIMO FILM “A QUIET PALCE” NON LEGGETE OLTRE, per tutti gli altri benvenuti a una nuova recensione senza spoiler. Dopo un breve flashback sulla genesi dell’arrivo dei mostri sterminatori sulla terra, la narrazione di “A Quiet Place II” riparte dalla fine del primo episodio. Lee (John Krasinski) è morto e il resto della famiglia, Evelyn (Emiy Blunt), Marcus, Regan e il bambino hanno deciso di lasciare la valle e risalire verso dei fuochi che vedono in lontananza alla ricerca di altri esseri umani, braccati come loro dai mostri. Ben presto però si renderanno conto che nella loro lotta per la sopravvivenza, le creature a caccia del suono non sono le uniche minacce che si nascondono oltre il sentiero di sabbia.

 

Ok sostanzialmente a livello di trama non cambia nulla, un po’ un gioco del silenzio versione thriller horror: chi fa rumore muore. Queste però erano le regole del gioco già nel primo film, allora cosa vi starete chiedendo cosa c’è di diverso nella trama di questo film. La risposta è Cillian Murphy. Sostanzialmente credo che l’inserimento della star di Peaky Blinders sia l’unica variazione di rilievo sul tema “tutti zitti e mosca”. Per il resto il film fa assolutamente il suo dovere, lo studio del suono è minimale e porta l’effetto desiderato: farti saltare il cuore fuori dal petto!

“A Quiet Place II” arriverà in sala il 24 giugno e lo consiglio caldamente a tutti quelli che hanno amato il primo, con il consiglio di goderselo senza però aspettarsi molto di più. Considerate che in America la pellicola ha segnato il miglior debutto in epoca Post-Covid, incassando ben 58 milioni di dollari nel primo weekend.

Buona visione!