La 36esima edizione del Torino Film Festival incorona Wildlife, opera prima di Paul Dano, miglior film. Menzione speciale al film Bad Poems. Ecco l’elenco di tutti i vincitori

Torino Film FestivalSi è conclusa sabato 1° dicembre la 36esima edizione del Torino Film Festival che ha visto trionfare come miglior film Wildlife, il dramma tratto da un testo originario del 1990 scritto da Richard Ford e ambientato nel Midwest americano, a cavallo tra gli Anni Cinquanta e i Sessanta. La pellicola che segna il debutto alla regia di Paul Dano è interpretato da Jake Gyllenhaal e Carey Mulligan. Menzione speciale per il film del regista ungherese Gábor Reisz Bad Poems, mentre il premio per la miglior sceneggiatura è andato a The Guilty scritto da Emil Nygaard Albertsen e Gustav Möller.

Per quanto i premi come miglior attrice e attore, ha visto un ex-aequo nella sezione maschile con Rainer Bock per il film Atlas di David Nawrath e Jakob Cedergren per The Guilty di Gustav Möller, mentre nella sezione femminile ha vinto Grace Passô per il film Temporada di André Novais Oliveira.

Quest’anno si è avuto un ex-aequo anche per quanto riguarda l’ambito premio del pubblico che è andato sia a The Guilty di Gustav Möller che a Le nostre battaglie di Guillaume Senez.

Ma ecco l’elenco completo dei vincitori:

  • Miglior film a:
    WILDLIFE di Paul Dano (USA)
  • Premio Fondazione Sandretto Re Rebaudengo a:
    ATLAS di David Nawrath (Germania)
  • Menzione speciale della giuria a:
    BAD POEMS di Gábor Reisz (Ungheria)
  • Premio per la Miglior attrice a:
    GRACE PASSÔ per il film Temporada di André Novais Oliveira (Brasile)
  • Premio per il Miglior attore ex-aequo a:
    RAINER BOCK per il film Atlas di David Nawrath (Germania)
    JAKOB CEDERGREN per il film The Guilty di Gustav Möller (Danimarca)
  • Premio per la Miglior sceneggiatura a:
    THE GUILTY scritto da Emil Nygaard Albertsen e Gustav Möller (Danimarca)
  • PREMIO DEL PUBBLICO EX-AEQUO
    THE GUILTY di Gustav Möller (Danimarca)
    LE NOSTRE BATTAGLIE di Guillaume Senez (Belgio/Francia)
  • Miglior documentario per Internazionale.doc a:
    HOMO BOTANICUS di Guillermo Quintero (Colombia/Francia)
  • Premio Speciale della giuria per Internazionale.doc a:
    UNAS PREGUNTAS di Kristina Konrad (Germania/Uruguay)
  • Miglior documentario per Italiana.doc a:
    IN QUESTO MONDO di Anna Kauber (Italia)
  • Premio Speciale della giuria per Italiana.doc a:
    IL PRIMO MOTO DELL’IMMOBILE di Sebastiano d’Ayala Valva (Francia/Italia)
  • MENZIONE SPECIALE della giuria Italiana.doc a:
    IL GIGANTE PIDOCCHIO di Paolo Santangelo (Italia)
  • Premio il Miglior cortometraggio a:
    ULTIMA CASSA di Elettra Bisogno (Italia)
  • Premio Speciale della giuria ex-aequo a:
    13 VOLTE FUOCO SU MIO PADRE di Francesco Ragazzi e COL TEMPO di Sara Dresti (Italia)
  • Premio Fipresci:
    PITY di Babis Makridis (Grecia)
  • Premio Cipputi:
    LE NOSTRE BATTAGLIE di Guillaume Senez (Belgio/Francia)
  • Premio Torino Factory:
    TEMPO CRITICO di Gabriele Pappalardo
  • Menzione speciale a: SOLO GLI OCCHI PIANGONO di Emanuele Marini