081 pizzeria melegnanoPer gli italiani la pizza non è un semplice pizza, ma tradizione, condivisione e passione: un piatto che è riuscito a conquistare i palati di tutto il mondo, anche quelli più difficili e che non si accontentano dei gusti classici ma che richiedono qualcosa di nuovo, o forse, solo più ricercato. Ecco così che ai grandi must di tutte le pizzerie (margherita, marinara, capricciosa..) si aggiungono anche le pizze gourmet, i cui ingredienti sono sempre freschi, gustosi e di prima qualità. Lo sa bene Francesco Saggese, un ragazzo di 32 anni, di cui 15 passati in cucine di alto livello, che un anno fa è riuscito a coronare il suo sogno: a Melegnano ha aperto 081 pizzeria, verace napoletana doc, che utilizza di base prodotti gourmet.

Francesco, da buon napoletano, spiega che la pizza per i partenopei (e si dovrebbe aggiungere, per tutti gli italiani) non è uno scherzo, è un rito, insomma, una cosa sacra.

E partenopea non è solo l’origine del giovane proprietario, ma anche tutto il menù: le pizze sono infatti chiamate con nomi napoletani ‘A Margherit, A’ Bufala, ‘A Norma, e l’impasto segue rigorosamente l’antico ricettario napoletano; vengono utilizzati solo il lievito madre e farina macinata a pietra di Molino Quaglia, il composto viene poi lasciato poi riposare dalle 24 alle 36 ore in base alla temperatura e all’umidità.

L’obiettivo di questa lunga preparazione è ovviamente, dice Francesco, realizzare sempre la pizza della miglior qualità possibile.

Ma a rendere queste pizze gourmet sono soprattutto gli ingredienti, tutti selezionati meticolosamente: si va dal classico Pomodoro San Marzano DOP, ai Capperi di Salina, passando per la Bufala campana di Battipaglia, alla salsiccia di maialino nero di Caserta, ai pomodori gialli di Corbara arrivando al fior di latte di Agerola. Le erbe, ma anche gli ortaggi, sono invece coltivati nell’orto di famiglia fuori Melegnano.

Insomma gli ingredienti, per la maggior parte di origine campana, rendono l’offerta ampia e gustosa: 081 pizzeria offre alcune pizze classiche rivisitate come la Napoli 2.0 (pomodorini gialli di Corbara, alici di Cetara, origano e olio evo), la Pistacchio e Murtadell, ma amplia l’offerta arricchendola anche di pizze stagionali come la “Zucca” creata con la crema di zucca dell’orto, provola affumicata al naturale, funghi porcini, salsiccia e olio al rosmarino, oppure “La Tartufo” con crema di tartufo bianco, funghi porcini, tartufo nero a scaglie, parmigiano reggiano stagionato 24 mesi e fior di latte.

Ma la proposta non si ferma soltanto alle pizze, 081 pizzeria offre infatti anche altri prodotti tipici della bella Partenope: non mancano il panuozzo, il cuoppo (un piatto dello street food napoletano), o la burrata con pomodorini e rucola. Della tradizione napoletana poi, non potevano mancare i dolci tipici come il babà, la pastiera e la torta caprese con salsa al limoncello, ma anche desserts che si discostano dal classico come una cheesecake “napoletanizzata”, che utilizza una base di babà al rum al posto dei soliti biscotti; i prezzi variano dai 6 euro per la classica margherita ai 13 euro per le pizze più elaborate, mentre per chi volesse provare una carta tutta gourmet ogni lunedì il ristorante offre due menù degustazione, uno classico a 22 euro e uno moderno a 26, bevande escluse.

Insomma, vicino al castello mediceo di Melegnano Francesco è riuscito ad aprire il ristorante dei suoi sogni, lo 081 (come il prefisso di Napoli), un locale che conta 110 coperti e che vanta uno stile elegante ma al tempo stesso minimal, basato sui disegni del fratello di Francesco, Davide Saggese, e di sua moglie Marta. Un progetto che ha avuto un riscontro molto positivo, tant’è che Saggese già pensa a nuovi progetti, e a tante nuove aperture, anche a Milano.

By Beatrice Zanardo

Pizzeria 081

Via Castellini 31

http://www.081pizzeria.it/