Traminer aromatico della Basilicata: Manfredi bianco

Traminer Aromatico della Basilicata - Manfredi bianco
Traminer Aromatico della Basilicata – Manfredi bianco 

Ebbene sì, avete letto bene Traminer aromatico della Basilicata! Un errore geografico? Ma non è un vitigno tipico del Trentino Alto Adige e del Friuli Venezia Giulia?

Tutto vero, ma sta proprio qui la particolarità perché la cantinaRe Manfredi” di Venosa in provincia di Potenza, ha provato a vedere cosa succedeva piantando due vitigni, Muller e Traminer Aromatico, originari del nord-est d’Italia, nel Vulture, zona di produzione appunto dell’Aglianico del Vulture Doc.

Il Traminer, meglio noto come Traminer Aromatico o Gewurztraminer (Gewürz significa “spezia” in tedesco), dal nome sembrerebbe di origini tedesche, ma in realtà è un vitigno autoctono, le cui prime coltivazioni risalgono in Italia intorno all’anno 1000, a Termeno, da qui il nome del vino, piccolo paesino dell’Alto Adige vicino Bolzano, dove inizia un’intensa produzione favorita dalle idonee caratteristiche del suolo con terreno marno-calcareo, argillo-sabbioso e granitico e del clima freddo, con un’esposizione al riparo da eccessivi sbalzi di temperatura.

Una ricetta questa che permette alla bacca aromatica del Traminer, di sviluppare un vino dal colore giallo paglierino carico con venature verdastre tendenti all’oro con le ben note proprietà organolettiche che lo hanno reso così famoso: il suo inconfondibile profumo con note di rose, frutti gialli carnosi e acacie in fiore e il gusto perfettamente equilibrato tra morbidezza e freschezza con un retrogusto amarognolo che ricorda le mandorle.

Traminer Aromatico della Basilicata - Bianco Manfredi
Traminer Aromatico della Basilicata – Bianco Manfredi

Dicono gli esperti, che avvicinarlo a climi più caldi, lo porterebbe ad una rapida maturazione che non permetterebbe lo sviluppo delle caratteristiche aromatiche che tanto lo contraddistinguono, ma la cantina Manfredi ha dimostrato con il suo Bianco Manfredi , che non solo questo vitigno può crescere bene anche in climi caldi ma che qui genera un prodotto che mantiene tutta l’aromaticità tipica del Traminer e si presenta con acidità più contenuta rispetto a quelli prodotti in Trentino e in Friuli Venezia Giulia, che conferisce al Bianco Manfredi fresche note floreali e speziate e un retrogusto più zuccherino estremamente piacevole al palato.

Probabilmente l’ottimo risultato ottenuto dalla cantina “Re Manfredi” con il suo Traminer è dovuto anche alla particolare composizione del terreno in cui i vigneti di Müller Thurgau e Traminer sono coltivati, in quanto trattasi di suoli di origine vulcanica che esaltano le caratteristiche di mineralità e il bouquet olfattivo di queste varietà di uve bianche.

La vendemmia e relativa vinificazione avvengono nei primi dieci giorni di Settembre, e dopo una raccolta manuale si passa ad una macerazione a freddo sulle bucce che dura 24 ore, dopo di che i mosti vengono fatti fermentare a temperature comprese tra i 12 e i 14°C. Quando la fermentazione è completata il vino viene fatto affinare, per circa 2 mesi, sulle fecce fini per conferire alcune note aromatiche e per stabilizzare il colore.

Vino perfetto per tutte le occasioni dall’aperitivo con gli amici, alla meditazione in una calda sera d’Estate o in una piovosa serata autunnale; ideale anche bevuto a tutto pasto per accompagnare pietanze speziate quale il cous cous o altri piatti della cucina orientale ed etnica, ricette a base di pesce e crostacei, carni bianche e formaggi morbidi ed erborinati.

 

Re Manfredi_Bianco_Basilicata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *