Tognazza Amata: fa tris e dopo Velletri e Roma, apre le porte a Cremona

“Tarapìa tapioco, la supercazzola prematurata con scappellamento a destra come se fosse antani…” il mondo della Tognazza Amata da oggi sbarca anche a Cremona, in quella che fu la casa natale del grande Ugo Tognazzi.

tognazza-amata-tapioco-antani-gianmarco-tognazzi

Si inaugura oggi a Cremona il terzo punto vendita ufficiale de “La Tognazza Amata, in un palazzo storico dei primi del ‘900, che fu la casa dell’infanzia di Ugo Tognazzi, in via Cantarane 6, oggi via Antica Porta Tintoria, 12.

Nata nei primi anni ’70, dalla passione di Ugo Tognazzi per la cucina e dal suo sogno di avere il suo orto e produrre il suo vino, La Tognazza Amata, grazie all’impegno costante di Gianmarco Tognazzi e del suo socio Alessandro Capria, è diventato un brand che, con i suoi prodotti di ottima qualità, si sta facendo sempre più strada nel panorama delle eccellenze italiane.

Gianmarco e company vogliono divulgare l’arte del mangiar bene, del vivere bene, con un ritorno allo slow food, alla concezione del mangiare come momento di convivialità. Convivialità di cui il grande Ugo Tognazzi era “Re”, aprendo sempre la sua casa e la sua cucina ad amici e parenti a cui offriva i prodotti genuini del suo orto. Perché credeva fortemente che mangiare bene significa anche vivere bene e questo è il messaggio che La Tognazza Amata cerca di trasmettere con i suoi prodotti, le sue ricette e suoi eventi culturali ed enogastronomici: un sapiente mix di tradizione, genuinità, arte, gusto e soprattutto convivialità.

la-tognazza-amata-il-sogno-di-ugo-da-velletri-a-cremona

E dopo il grande successo di Velletri e Roma, tutto questo sbarca anche a Cremona, grazie a Marianna Zeni che ha sposato in pieno il mondo Tognazza, facendosi portatrice di questo progetto, nel momento in cui la città di Cremona sta omaggiando il grande attore con mostre e rassegne cinematografiche per i 25 anni dalla sua scomparsa.

Il punto vendita Tognazza di Cremona aprirà ufficialmente i battenti oggi, 8 Novembre, dalle 18 alle 21, con degustazione di vini Tapioco, Come se fosse Antani, l’olio, le confetture gourmet, le creme e la pasta, tutti rigorosamente targati “La Tognazza Amata”.

E così, il cerchio si chiude, tornando dove in qualche modo tutto ha avuto origine, la casa natale di Ugo Tognazzi, in cui tra teatro, cucina e bontà enogastronomiche proseguirà la tradizione iniziata in quel di Velletri da vero pioniere della moderna alimentazione biologica!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

What City Do You See?