Stress da rientro: istruzioni per l’uso

Nonostante le vacanze siano appena finite, fate fatica a concentrarvi e vi sentite stanchi e facilmente irritabili? Tranquilli è solo un po’ di Stress da rientro! Vediamo insieme alcuni piccoli accorgimenti per combatterli e prevenirli!

stress-da-rientro

Vacanze appena finite, ma già vi sentite stanchi, deboli, con i nervi a fior di pelle e faticate a concentrarvi? Niente di grave! Soffrite di stress da rientro, come circa il 35% degli italiani!

Lo stress da rientro può colpire persone di qualsiasi sesso ed età: bambini, ragazzi, adulti, che in maniera più o meno consapevole, avvertono il peso di tornare alla routine di tutti i giorni, con i suoi doveri, orari e responsabilità.

Ecco alcuni utili consigli per non farvi schiacciare dal ritorno alla vita normale e prolungare il più possibile gli effetti benefici della vacanza appena finita:

  1. Prevenzione. Gli psicologi consigliano di far passare almeno un paio di giorni tra il rientro dalle vacanze e quello in ufficio per riprendere in momenti diversi la routine della vita privata e quella lavorativa.
  2. Gradualità. Tutti i cambiamenti repentini generano stress al nostro organismo, quindi è fondamentale riprendere qualsiasi attività, ufficio o studio, in maniera graduale. Concedetevi frequenti pause da quindici minuti durante la giornata lavorativa, senza dover aspettare l’ora di pranzo.
  3. Obiettivi raggiungibili. Non ricominciate la vostra normale routine con mille aspettative e propositi, come se fosse Capodanno! Siete solo rientrati dalle vacanze! Quindi non sobbarcatevi con carichi eccessivi di attività.
  4. Alimentazione. Al rientro dalle vacanze va rimesso ordine anche nelle abitudini alimentari riallineandole ai nuovi orari e impegni. Come insegnano gli alimentaristi, il 50-60% circa delle calorie devono venire dai carboidrati, non più del 30% dai grassi e il 12-15% dalle proteine, non tralasciando frutta e verdura, ricche di fibra, vitamine e sali minerali; anzi, visto il periodo, approfittate dell’uva che è ricca di melatonina ed ha effetti benefici su sonno e umore. Infine, ricordatevi di non saltate mai la colazione!
  5. Attività fisica. Cercate di fare movimento, meglio se all’aria aperta; questo vi aiuterà ad avvertire meno il senso di spossatezza, dovuto al cambiamento di abitudini.
  6. Svago. Fate tesoro di un importante insegnamento che viene con le vacanze: non rinunciate agli svaghi durante il resto dell’anno. Le distrazioni aiutano a sopportare meglio la fatica, soprattutto nei periodi di maggior lavoro e, non appena potete, concedetevi un week end fuori: vi riporterà le benefiche sensazioni della vacanza.
  7. Sonno. Diminuite gradualmente anche le ore di sonno, non passate subito dalle 8/9 ore dell’Estate alle 5/6 della routine cittadina: l’organismo, ha bisogno di un po’ di tempo per modificare i ritmi, qualunque essi siano.
  8. Ricordi. Non rinunciate a ripensare ai bei momenti passati in vacanza, anche se questo vi porterà un po’ di nostalgia, perché anche il piacere di un bel ricordo può aiutare a combattere lo stress da rientro dalle vacanze.

E per i più piccini? La parola d’ordine è la stessa per tutti: gradualità! Starà ai genitori cercare di rendere il meno traumatico possibile il ritorno alla normalità, spiegando che dopo la vacanza tutti si ritorna alle attività di sempre, cercando di passare ogni giorno del tempo con loro, facendo giochi o attività anche all’aria aperta. Inoltre gli psicologi dicono che può essere molto utile incontrare prima i compagni di scuola, per condividere con un coetaneo il ritorno alla routine quotidiana.

Solitamente eventuali disturbi legati allo stress da rientro svaniscono in pochi giorni, ma se così non fosse si può ricorrere a rimedi naturali quali la melatonina, che riequilibra il ritmo sonno-veglia, oppure a una tisana al biancospino o alla camomilla o, ancora, all’omeopatia.
Se ancora avvertite i disagi del rientro, è sempre meglio consultare un medico per evitare che si trasformi in una vera e propria patologia.
E poi, siate ottimisti! in fondo mancano solo pochi mesi alle vacanze di Natale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

What City Do You See?