Storie di Donne 2016: celebrazione del Pianeta Donna tra Arte, Cultura e convivialità

Inaugurata, il 25 novembre scorso, giornata internazionale contro la Violenza femminile, la seconda edizione della rassegna sul mondo femminile dal titolo Storie di Donne, sarà visitabile fino all’8 dicembre.

storie di donneLa Kermesse sul mondo femminile dal titolo Storie di Donne, organizzata dall’Associazione Occhio dell’Arte e giunta al secondo anno di vita, si è inaugurata come da programma a Roma con una Mostra artistica davvero bella, che ha avuto il taglio del nastro per mano di una madrina di grande prestigio: la Responsabile Culturale dell’Ambasciata dell’Uruguay in Italia, Dottoressa Sylvia Irrazábal, accompagnata nel gesto da un ospite a sorpresa, la cantante costaricana regina del pam – pam, Cecilia Gayle. Come lo scorso anno, la Rassegna è iniziata nella giornata internazionale contro la Violenza femminile, il 25 novembre, e terminerà il giorno 8 Dicembre, ultimo giorno in cui sarà possibile visionare le opere prescelte ed in esposizione per questa edizione.

Gli artisti protagonisti: Gino Di Prospero (premiato grazie ad una splendida personale in visione a Villa Eur) e una collettiva a tema libero di tutte donne. Roberta Gulotta, Daniela Prata, Eugenia Serafini, Sabrina Falasca, Mapi, Malisa Longo, Loredana Giannuzzi, Tatèv Hakobyan (nazionalità armena), Natalia Cojocari (nazionalità moldava) hanno dato il volto femminile ad un momento di riflessione artistica sull’essere Donna in una società moderna che è stata intesa da tutte le partecipanti con interpretazioni sincretiche ed originali.

Solo nel giorno della inaugurazione hanno esposto anche lo scultore Valerio Capoccia ed il Presidente di Associazioni umanitarie Giorgio Ceccarelli, con alcuni quadri raffiguranti importanti temi come l’Infanzia rubata e l’importanza della bi-genitorialità in caso di separazione.

Premiate Donne di carattere, in questa edizione 2016, per il contributo dato nelle rispettive professioni: Giuseppina Iannello, storica top model internazionale; la critica d’arte Loredana Finicelli; la manager Aurora Colladon; l’attrice Adriana Russo; la giornalista e speaker radiofonica Roberta Beta; Maria Grazia De Angelis Presidente AISL_O.

Molti gli ospiti presenti e provenienti dai campi più disparati, fra cui, in ordine casuale: Romano Benini, giornalista economico e docente di Politiche del Lavoro e di Sociologia del Made in Italy presso l’Università La Sapienza di Roma; il Duca Carlo D’Abenantes; l’ex Uomo Nero della RAI Lino Bon; l’attore, regista e doppiatore Giovanni Brusatori; il giornalista nonché Presidente dell’Italia dei Diritti Antonello De Pierro; Franco Micalizzi noto compositore e direttore d’orchestra; lo sceneggiatore e scrittore Marco Tullio Barboni; la cantante e ballerina Gisela Josefina Lopez Montilla ed il pianista e compositore Giovanni Caruso; il Prof. Luca Filipponi ed Alessandro Maugeri dello Spoleto Art Festival; il Prof. Nicolò Giuseppe Brancato; il conduttore radio-televisivo Anthony Peth; l’esperta d’arte Sabina Fattibene; la regista Iolanda La Carrubba; la critica cinematografica Sarah Panatta; le poetesse Alessandra Carnovale, Anita Napolitano, Terry Olivi; il cantautore Amedeo Morrone; il press agent Massimo Meschino; le miss Ilenia Pisicchio (Finalista del Premio Nazionale La Modella per l’Arte 2016 nonché Concorso nazionale Una Ragazza per il Cinema 2016) e Giorgia Succu (Finalista del Premio Nazionale La Modella per l’Arte 2016 nonché Concorso nazionale Una Ragazza per il Cinema 2016); il sosia di Michael Jackson Mike Calabro’; il Dott. Giannino Bernabei dal Comitato Sociale ed Economico Europeo; il sommelier Sergio Gobbi.

L’Architetto Ugo De Angelis, infine, è intervenuto brillantemente con il tema “La Violenza di genere nella Mitologia attraverso l’Arte Figurativa”.

Momento conviviale finale tra balli, canti, vino e prelibatezze culinarie. Medaglie di partecipazione per tutti.

Ancora segreti i dettagli della serata dedicata alla Donna dell’Anno, che si svolgerà il prossimo 2 dicembre ad Anzio, con la collaborazione dell’imprenditore locale Mauro Boccuccia.

Storie di Donne 2016 sarà dedicata allo scrittore Massimo Pacetti, deceduto improvvisamente poche ore dopo aver partecipato alla inaugurazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *