Secondi piatti di pesce: dalla Sicilia l’agghiotta di pesce spada

Dalla tradizione culinaria siciliana, un secondo di pesce originale, gustoso e alleato della nostra salute: la ricetta dell’agghiotta di pesce spada.

Agghiotta-di-pesce-spada

La crescente attenzione all’alimentazione in continuo contrasto con grassi saturi e colesterolo, il pesce, anche grazie al basso contenuto calorico, sta diventando sempre più uno dei piatti forti della cucina italiana, indiscusso alleato della nostra salute.

Tra i pesci più magri e ricchi di proteine, sali minerali ed omega-3, c’è sicuramente il pesce spada, che si presta bene a tantissime preparazioni.

Oggi ve lo proponiamo in una veste originale e piena di gusto, con una ricetta presa in prestito dalla tradizione siciliana: l’agghiotta di pesce spada.

Difficoltà: facile

Preparazione: 60 minuti

Tempo di cottura: 20 minuti circa

Ingredienti per 4 persone:

  • 4 fette di pesce spada
  • 500 gr di pomodori maturi
  • 25 gr di pinoli
  • 25 gr di uvetta
  • 2 spicchi d’aglio
  • basilico
  • 1 cipolla
  • 1 costa di sedano
  • 50 gr di olive verdi denocciolate
  • 1 cucchiaio di capperi sotto sale
  • farina q.b.
  • aceto q.b.
  • olio evo q.b.
  • sale e pepe q.b.

Preparazione:

  • Mettete l’uvetta in una ciotola con acqua tiepida per farla riprendere.
  • Pulite cipolla e sedano e tritateli separatamente.
  • Sciacquate i capperi sotto acqua fredda corrente e metteteli a bagno in acqua e aceto per una decina di minuti, quindi sgocciolateli e strizzateli.
  • Fate bollire dell’acqua, fate un taglio a croce sul fondo dei pomodori e immergeteli nell’acqua bollente per un minuto, quindi scolateli, raffreddateli sotto l’acqua corrente, spellateli e tagliateli a dadini.
  • Sciacquate le fette di pesce spada, asciugatele e passatele nella farina.
  • In una padella antiaderente fate scaldare un filo d’olio e fatevi rotolare le fette di pesce spada da entrambi i lati, quindi salate.
  • Eliminate l’olio in eccesso mettendole su un foglio di carta assorbente, pepate e tenetele in caldo.
  • Nella padella dove avete cotto il pesce, mettete la cipolla e il sedano tritati, l’aglio spellato e schiacciato, fate soffriggere per un minuto, quindi aggiungete i pinoli, l’uvetta strizzata e fate cuocere per un altro minuto.
  • Unite i pomodori al soffritto, fate cuocere per una decina di minuti, spegnete il fuoco e aggiustate di sale e pepe.
  • Prendete una pirofila di ceramica e mettete sul fondo uno strato di salsa, adagiatevi sopra le fette di pesce spada leggermente sovrapposte e copritele con la salsa rimasta, quindi spargete sulla superficie qualche foglia di basilico, capperi e olive e mettete a cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa cinque minuti.
  • Impiattate e servite ben caldo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *