Scene da un matrimonio ad Orvieto: Destination wedding

Maria Rosa Borsetti con l’evento Destionation Wedding: Orvieto, sabato 22 ottobre scorso ha inscenato un vero e proprio matrimonio con tutte eccellenze made in Italy: dalle decorazioni agli abiti, passando per le specialità enogastromiche dell’orvietano, i profumi e le bomboniere.

Ikebana - Tavola sensoriale
Ikebana – Tavola sensoriale

Sempre più giovani coppie decidono di fare del loro matrimonio un vero e proprio evento ma spesso i preparativi sono lunghi ed estenuanti perché è difficile per loro riuscire ad immaginare come le proposte di wedding planner e addetti ai lavori potrebbero essere nella realtà.

Destination wedding, il progetto pilota ideato dalla super esperta weding planner Maria Rosa Borsetti è riuscito a fare proprio questo. Invece di organizzare la solita fiera di settore in cui espositori del mondo wedding espongono le loro soluzioni negli spazi limitati degli stand, ha messo in scena sabato scorso nella chiesa sconsacrata di San Giacomo in piazza Duomo a Orvieto (Tr) un vero e proprio matrimonio con tanto di invitati e damigelle, dando risalto a tante eccellenze made in Italy: dal banchetto agli abiti per gli sposi e gli invitati, passando per decorazioni e bomboniere.

Insomma un momento in cui gli sposi intervenuti hanno potuto vedere come in un film come potrebbe essere il loro giorno più bello.

Ad affiancare Maria Rosa Borsetti nell’allestimento dell’evento tanti professionisti del settore che hanno messo a disposizione le loro creazioni ideate ad hoc, la Project Manager Antonella Evangelisti delegata alla progettazione del wedding garden, ovvero la riproduzione di un angolo di giardino con tanto di gazebo in ferro battuto all’interno del quale campeggiava una splendida tavola sensoriale, per offrire non il solito banchetto di nozze ma una vera e propria esperienza multisensoriale. Impreziosita dall’allestimento di Vola Service e dalle composizioni floreali di Ikebana Fiori Orvieto.

Tavola sensoriale (Ikebana)
Tavola sensoriale (Ikebana)

E a proposito di esperienze multisensoriali, nell’atmosfera aleggiava una delicata fragranza creata appositamente in limited edition dal famoso brand Danhera Italy: “Pretiosa” dedicata a tutti gli sposi 2017, una perfetta fusione di Fiori d’Arancio e una rara Orchidea Reale, avvolti da elementi di profondità di legni nobili.

Danhera
Danhera (foto by Maddalena Scutigliani Photography)

Una favola in piena regola con tanto di voce narrante che per l’occasione è stata quella della bravissima PR Iolanda Pomposelli. Madrina della serata Manuela Maccaroni, Giudice di Verdetto Finale (Rai 1).

Iolanda Pomposelli e Manuela Maccaroni (madrina della serata)
Iolanda Pomposelli e Manuela Maccaroni (madrina della serata)

Spazio anche alle damigelle con Alice Pi, che ha realizzato una collezione di abiti “Sweet Dreams” presentati in anteprima a Destination Wedding e che saranno il must della collezione 2018.

Tante le proposte per gli sposi con attenzione anche alla donna curvy splendidamente interpretata dalla contessa Emilia Paglicci Reattelli.

Contessa con damigelle vestite Alice Pi
Contessa Emilia Paglicci Reattelli con damigelle vestite Alice Pi

In terra d’Umbria, inoltre, l’arte non può che fondersi con la natura e, quindi, il meglio a rappresentare questo straordinario connubio è stato il famoso stilista italiano “eco designer” Tiziano Guardini che, con quattro delle sue splendide creazioni eco collection, ha omaggiato la kermesse di Destination wedding: Orvieto.

Iolanda Pomposelli e Tiziano Guardini
Iolanda Pomposelli e Tiziano Guardini

E ad un matrimonio che si rispetti, ovviamente, non può mancare la colonna sonora, interpretata in questa occasione dalle soavi voci dei Cherries on a swing set, i cinque talentuosi giovani che hanno intonato a cappella un vasto repertorio di grandi successi.

Cherries on a swing set
Cherries on a swing set

Uno straordinario successo di visitatori, anche stranieri, per questa prima tappa del progetto itinerante Destination Wedding, che si propone non solo come aiuto per le giovani coppie che vogliono coronare il loro sogno d’amore, ma anche come un modo di promuovere l’eccellenza artigiana, culturale ed enogastronomica italiana in tutto il mondo. A questo proposito il progetto, toccherà molti altri luoghi del nostro Paese, a conferma dell’abilità tutta italiana di attrarre, incantare e accogliere persone da tutto il mondo persino per il giorno più importante di tutta la vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *