Rogue One: A Star Wars Story: un gioiello per i fan di Star Wars (recensione)

Rogue One: A Star Wars Story, esce oggi 15 dicembre nei cinema italiani il primo spinoff della saga fantascientifica più amata di tutti i tempi. Ecco la recensione in anteprima e senza spoiler.

rogue one star wars story-recensioneSbarcano oggi 15 dicembre nelle sale cinematografiche italiane le astronavi di Rogue One: A Star Wars Story, il primo spinoff della saga stellare, più amata di tutti i tempi. La trepidante attesa dei tanti fan che hanno aspettato con ansia questo nuovo capitolo non verrà assolutamente delusa, perché assisteranno ad un film originale, diverso da quelli che lo hanno preceduto, ma estremamente coerente che si incastona come uno splendido gioiello nel variegato universo di Star Wars.

Rogue One: A star Wars Story, si inserisce cronologicamente fra La vendetta dei Sith (ultimo film della nuova trilogia) e Una nuova speranza (primo della vecchia trilogia, uscito nel 1977). L’ottima sceneggiatura, regala allo spettatore un film con una storia di senso compiuto con un inizio e una fine, rendendolo facilmente godibile anche da chi non ha visto nessuna delle altre pellicole della serie. Mentre sicuramente farà venire voglia a chi ben le conosce di andarle a rispolverare, visto che nella pellicola vengono seminati anche nuovi preziosi elementi di rimando agli episodi successivi!

In questo nuovo capitolo si racconta la missione di un commando di ribelli per rubare i piani della Morte Nera, la micidiale arma di distruzione, messa a punto dall’Impero, in grado di annientare interi pianeti. Al centro della vicenda di nuovo una protagonista femminile, Jyn Erso, magnificamente interpretata da Felicity Jones (candidata all’Oscar nel 2014 come miglior attrice per la Teoria del tutto). Una giovane donna, forte, disillusa e decisa, che guida con grande coraggio la spedizione ribelle, nella speranza di recuperare anche suo padre, scienziato, realizzatore suo malgrado della Morte Nera.

rogue one recensione
Jyn Erso

A fianco della nuova eroina, un ottimo cast, che dà vita a personaggi a tutto tondo, di spessore, con una storia e un ruolo ben definito, che anche se secondari, non si adagiano mai al semplice ruolo di “gregari” riuscendo così anche loro a guadagnarsi un posto nella mitica storia della saga.

rogue-one-a-star-wars-story

Come anche il nuovo droide K-2SO che conquisterà le simpatie dei fan proprio come C-3PO e R2D2 che lo hanno preceduto.

rogue one star-wars-story-protagonisti-recensione

Rogue One, a differenza dei suoi predecessori è un film destinato ad un pubblico più adulto, nonostante sia targato Disney, in cui i dialoghi lasciano spazio alle strenue battaglie tra Ribelli e le spietate truppe dell’Impero. Un vero war movie a tinte più cupe, in cui il pathos viene anche magistralmente amplificato da musica e fotografia.

Un film che nonostante le 2 ore e 15 minuti, non farà conoscere un solo momento di noia allo spettatore, che ne subirà lo stesso fascino magnetico che esercita quel famoso lato oscuro della forza, che caratterizza l’intera saga di Star Wars e che qui verrà risvegliato soprattutto nella spettacolare entrata in scena del cattivo per eccellenza: Darth Vader.

Insomma il regista Gareth Edwards, è riuscito con questa sua opera a regalare ai tanti fan un film che a distanza di quasi 40 anni dall’uscita del primo capitolo riuscirà ancora a sorprendere ed emozionare intere generazioni di “esploratori stellari”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *