Il + Bello d’Italia e Ragazza Protagonista Italia 2016: vincono Manuel Di Bernardo e Ludovica Cutuli

Dopo oltre 200 selezioni realizzate in tutte le regioni d’Italia, si è tenuta l’8 dicembre a Roma, presso il  Piper Club, la finale dei concorsi  “Il + Bello D’Italia 2016” e “Ragazza Protagonista Italia 2016”, che ha incoronato Manuel Di Bernardo e Ludovica Cutuli.

piu bello d'italia Manuel

La sera dell’8 dicembre si è svolta al Piper di Roma la finale dei concorsi “Il più bello d’Italia” e  “Ragazza Protagonista” con partecipanti provenienti da tutta Italia: 140 per il concorso “Il più bello d’Italia” e 80 per il concorso “Ragazza Protagonista”.

Due concorsi che negli anni grazie al Patron Carlo Mighetti e la direttrice  Donatella Gandolfo, hanno portato al successo personaggi importantissimi come Gabriel Garko, Massimiliano Morra, Beppe Convertini, Jack Vanore, Giorgio Mastrota e tanti altri.

La Giuria è stata presieduta dallo stilista Gianni Molaro, noto volto televisivo della trasmissione DETTO FATTO (RAI 2), insieme a personaggi importantissimi del mondo dello spettacolo, della moda, del giornalismo e della televisione, tra i quali Beppe Convertini, la manager di moda Emanuela Corsello, Roberto Fagioli della Warner Music Italia, il giornalista Andrea Tommasini, il guru della moda Salvatore Conti, il modello Patrizio Geraci, le giornaliste Mariangela Petruzzelli e Roberta Nardi, la scrittrice ed event manager Iolanda Pomposelli, la manager della Cristian Lay Daloia Maria Antonietta. Un plauso ai bravissimi presentatori Wladimiro Tallini, Anthony Peth e Pasquale Chiaro. Madrina della manifestazione la bellissima Top Model Regina Salpagarova arrivata direttamente da Hollywood.

E alla fine si sono aggiudicati il titolo de “Il Più bello D’Italia 2016” il ventunenne romano, Manuel Di Bernardo, mentre la corona di Ragazza Protagonista Italia 2016 la sedicenne ragusana Ludovica Cutuli.

Durante la serata, c’è stato anche un grande momento dedicato al Patron Carlo Mighetti, che ha ricevuto un premio alla Carriera dalla Presidente del Musa D’Argento, Lucia Aparo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *