Passengers: un nuovo “inizio” nello spazio profondo (trama, trailer e recensione)

Trama, trailer e recensione di Passengers, il nuovo film del regista Morten Tyldum, interpretato da Jennifer Lawrence e Chris Pratt distribuito da Warner Bros. Pictures, nei cinema dal 30 dicembre.passengers recensione-trama-trailer-jennifer-lawrence-chris-pratt

Passengers, il nuovo film diretto dal regista Morten Tyldum (candidato lo scorso anno agli Oscar per The Imitation Game), porta sul grande schermo dal 30 dicembre una sorta di versione stellare del pluripremiato Titanic di James Cameron.

Infatti il suo nuovo lavoro, prendendo spunto dall’eterno sogno di colonizzazione dell’uomo, racconta le vicende di 5000 persone che, decise ad iniziare una nuova esistenza su una colonia spaziale (negli anni del Titanic ci si “limitava” ad andare a cercare fortuna oltreoceano), si fanno ibernare per intraprendere un viaggio lungo 120 anni a bordo dell’Avalon, una grossa e lussuosa nave spaziale, stile moderno Titanic intergalattico.

PASSENGERS

Ma l’astronave viene danneggiata da una pioggia di meteoriti, provocando il malfunzionamento della capsula di ibernazione ed il conseguente risveglio, novanta anni prima dell’arrivo, di uno dei passeggeri: l’ingegnere meccanico Jim Preston, interpretato da Chris Pratt.

Ecco che, in stile Matt Damon di Sopravvissuto – The Martian, Jim Preston prova con le sue conoscenze meccaniche a riparare la sua capsula per riprendere il viaggio, con gli altri dormienti, verso la “terra promessa”. Ma, all’ennesimo tentativo fallito e dopo aver esaurito l’iniziale entusiasmo della vita lussuosa a bordo dalla iperteconologica Avalon, iniziano per Jim le inevitabili riflessioni sull’esistenza umana e la presa di coscienza che passerà il resto della sua vita solo, con l’unico conforto di qualche chiacchierata con un barman androide.

chris-pratt-passengers-robot-bar

La prospettiva di Jim vira bruscamente quando, girovagando tra le capsule, viene rapito dalla bellezza di un’altra passeggera: Aurora Lane, una giornalista e scrittrice interpretata da Jennifer Lawrence. Man mano che Jim impara a conoscerla attraverso video interviste rilasciate agli organizzatori del programma di colonizzazione e i suoi scritti, avanza sempre più nella sua mente l’idea che lei sia la donna dei suoi sogni e di conseguenza la voglia di svegliarla.

passengers-recensione-trama-trailer-jennifer-lawrence

E iniziano anche i dubbi sull’eticità o meno di questo suo eventuale gesto. Ma la voglia di felicità e il terrore di una vita solitaria, gli fanno prendere la decisione di svegliarla fingendo che anche la capsula di Aurora sia stata danneggiata dal malfunzionamento dell’astronave.

passengers-recensione-trama-trailer-chris-pratt

I due imparano a conoscersi e si innamorano, ma su di loro incombono le ombre di due grosse minacce: l’astronave gravemente danneggiata e la verità sul risveglio di Aurora.

Passengers si presenta allo spettatore come un film per niente banale, che prende spunto da un’idea senz’altro originale, capace fotogramma dopo fotogramma di toccare vari generi cinematografici, dalla fantascienza all’action movie passando per il romantic-drama. Ed è anche in grado di tenere sempre alta l’attenzione, nonostante l’esiguo numero di attori.

passengers-recensione-trama-trailer-jennifer-lawrence-chris-pratt3

Procedendo nella storia, però, si ha l’impressione che ci sia fretta di chiudere alcune situazioni senza la cura precedente e di arrivare al finale che, infatti, giunge improvviso lasciando lo spettatore con una certa “insoddisfazione” e con l’annoso dubbio: buchi nella sceneggiatura o tagli in fase di montaggio?

Tutto sommato un film godibile e pieno di spunti molto interessanti, che sicuramente farà riflettere appassionati e spettatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

What City Do You See?