Mine: straordinario successo di pubblico per il soldato Armie Hammer

Mine, il film americano scritto e diretto dai due giovani talenti milanesi Fabio Guaglione e Fabio Resinaro esplode al box office nel primo week end di programmazione. Trama e trailer ufficiale.

mine -trailer-trama-armie-hammerMine, il film scritto e diretto dai due giovani registi milanesi Fabio Guaglione e Fabio Resinaro, portato nelle sale italiane lo scorso 6 ottobre da Eagle Pictures, è stata la bella sorpresa del box office dello scorso week end. Il film ha incassato quasi 600.000 euro con una media copia seconda solo al colossal di animazione Pets – vita da animali.

Il successo di Mine, conferma così il buon momento del nuovo cinema Made in Italy iniziato con Suburra di Solima e Lo chiamavano Jeeg Robot di Mainetti. Un nuovo modo di fare cinema ancora abbastanza inusuale per le produzioni italiane, ma che il pubblico sembra apprezzare molto, visto gli strabilianti risultati al botteghino.

Protagonista indiscusso di questo film coinvolgente ed emozionante è l’affascinante Armie Hammer (The Social Network, Operazione U.N.C.L.E), un soldato che, mentre sta facendo ritorno al campo base dopo una missione, poggia senza volerlo poggia il piede su una mina antiuomo.

mine -trailer-trama-2

Da quel momento in poi dovrà rimanere immobile per non saltare in aria. E in attesa dei soccorsi per due giorni e due notti, dovrà sopravvivere ai pericoli del deserto e alle visioni, paure e rimpianti che gli scivoleranno nella mente come i fotogrammi di un film.

mine -trailer-trama

Anche se in apparenza può sembrare un film di guerra, Mine, presenta una struttura a più livelli, che scena dopo scena tocca diversi generi cinematografici compreso quello del dramma a tinte rosa nel rimpianto del soldato per l’amore lasciato a casa, che ha il bellissimo volto di Annabelle Wallis (I Tudor, Annabelle).

Insomma se non lo avete ancora visto è un film che vi consigliamo caldamente, perché siamo sicuri che ne sentiremo ancora parlare.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *