Mastoplastica additiva: per un seno perfetto

chirurgia-seno

La mastoplastica additiva è un intervento chirurgico che prevede l’aumento volumetrico del seno grazie all’ausilio delle protesi mammarie in gel di silicone.

Di sicuro è l’intervento chirurgico, nell’ambito della chirurgia plastica, più praticato al mondo, secondo le ultime statistiche.
Nella mastoplastica additiva, l’incisione chirurgica per l’allestimento della tasca che conterrà le protesi può essere eseguita in tre punti anatomici:

  • Sottomammaria
  • Periareolare o trans-areolare
  • Trans-ascellare

Mastoplastica additiva

La scelta della tipologia d’incisione varia in base all’anatomia della paziente e alla preferenza del chirurgo.
Inoltre va considerato che la protesi può essere inserita al di sopra del muscolo o al sotto di esso. Quest’ultimo caso è riservato alle pazienti che non hanno un adeguato tessuto ghiandolare in grado di coprire la protesi e si opta pertanto per l’inserimento della suddetta dietro al muscolo pettorale.

La durata dell’intervento chirurgico varia a seconda della tipologia dell’intervento, in genere da una a due ore. L’anestesia eseguita è una locale con una sedazione profonda in maschera laringea. L’intervento viene condotto in regime di day-surgery e durante la permanenza nella struttura, la paziente verrà sottoposta a terapie infusionali idriche e per il controllo del dolore.

Mastoplastica Additiva prima e dopo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *