L’Isola del Cinema: appuntamento il 1°Agosto con Basilicata Terra di Cinema

A L’Isola del Cinema di Roma, stasera 1° Agosto, appuntamento con Basilicata Terra del Cinema tra reading, musica e la proiezione alle 21.30 in Arena Groupama del film “Un paese quasi perfetto”, diretto dal celebre sceneggiatore Massimo Gaudioso.

L-isola-del-cinema-un-paese-quasi-perfetto

Stasera 1° agosto a L’Isola del Cinema di Roma è di nuovo la volta della Basilicata con Basilicata sotto il cielo di Roma: secondo appuntamento che Basilicata Terra di Cinema organizza, in collaborazione con Apt Basilicata e Lucana Film Commission.

Appuntamento all’insegna dei reading, della musica e naturalmente del buon cinema. A partire dalle 20, in Arena Groupama, sarà possibile assistere alla lettura, fatta dall’attrice Maria Paiato, del testo Vito ballava con le streghe, scritto dal giornalista, autore teatrale e scrittore lucano Mimmo Sammartino, che indaga e mette in scena una visione arcaica e magica dei suoi luoghi d’origine, coincidenti con quelli di molte ambientazione di film recenti.

Maria Paiato
Maria Paiato

Lettura che sarà accompagnata dalla band Musicamanovella con brani del proprio repertorio e arrangiamenti originali composti in occasione della serata.

Alle 21.30, sempre in Arena Groupama verrà proiettato il film Un paese quasi perfetto opera prima alla regia del celebre sceneggiatore Massimo Gaudioso e interpretato da Fabio Volo, Silvio Orlando, Carlo Buccirosso, Nando Paone, Miriam Leone e dalla stessa Maria Paiato, ospite della serata considerata una delle più sensibili e raffinate interpreti italiane.

Il film, basato sulla pellicola La grande seduction scritta da Ken Scott e diretta da Jean-François Pouliot, narra le vicende di un piccolo paese sperduto nelle Dolomiti lucane, Pietramezzana (nella realtà, girato tra Castelmezzano e Pietrapertosa), che rischia di scomparire a causa dell’abbandono dei giovani e le situazioni lavorative precarie dei pochi che ancora lo abitano. Questi ultimi trascinati dal vulcanico Domenico (Silvio Orlando) non demordono e cercano in tutti i modi di far andare in porto il progetto di apertura di una nuova fabbrica. Una commedia agrodolce sulla voglia di restare ma allo stesso tempo di cambiare e sul fatto che solo uniti si possono raggiungere grandi e sfidanti obiettivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *