EsteticaMente: ricostruzione mammaria post trattamenti oncologici

Dr. Erminio Mastroluca
Dr. Erminio Mastroluca

“Gentile Dr. Mastroluca,
le scrivo per avere un consiglio sulla mia situazione clinica. Ho subito circa due anni fa, una quadrantectomia mammella destra. Successivamente mi sono sottoposta a sedute di radioterapia e ormonoterapia. Ad oggi la situazione clinica sembra buona ma il danno estetico che porto sul petto mi deprime e mi avvilisce. In famiglia nessuno è d’accordo con me nel sistemare la parte estetica, ma io non riesco a relazionarmi con le persone ne tanto meno con il mio corpo per via di questa mammella mezza amputata. Non so bene quale metodica chirurgica sia la più indicata.

Le allego le mie foto che chiedo di non pubblicare, così almeno Lei potrà rendersi conto del mio problema. Grazie mille e complimenti per la sua rubrica.”

Antonietta (Sicilia)

EsteticaMente-ricostruzione-mammaria

“Gentile Antonietta,

io credo che nessuno può capire realmente come ci si sente difronte ad un problema del genere. Agli occhi degli altri, lei dovrebbe solo gioire perché i controlli procedono bene e non pensare alla mutilazione che ha subito. Io non mi sento di biasimare nessuno ne tanto meno di provare a capire il parere di chi non ha vissuto e non vive sulla propria pelle il suo problema.

Dalle foto è evidente che i poli inferiori della mammella risultano amputati e il danno della radioterapia si vede ancora sulla pelle sovrastante. Credo quindi, che l’unica alternativa sia quella di terminare la sua ormonoterapia e solo allora pensare di addolcire quelle cicatrici con un intervento di lipofilling. In questo modo riuscirebbe ad avere una pienezza nel parte inferiore della mammella e a migliorare il danno radioterapico.

Buona fortuna e grazie per la fiducia.”

Dr. Erminio Mastroluca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *