Dolci regionali natalizi: il parrozzo abruzzese

parrozzo

Il Parrozzo è un dolce natalizio della cucina abruzzese, facile da preparare e di grande successo, una valida alternativa ai soli pandori e panettoni! E’ un dolce entrato nella tradizione culinaria abruzzese all’inizio del secolo scorso, ad opera del pasticcere di Pescara Luigi D’Amico, che voleva creare un dolce che richiamasse l’idea del pane rustico, e da qui il nome pane rozzo, divenuto poi parrozzo.

Questo golosissimo dolce si presenta come una cupola al profumo di mandorle e ricoperta da un sublime strato di cioccolato fondente, provatelo e ne rimarrete estasiati; per accompagnarlo vi suggeriamo un vino dolce da meditazione come il Moscato e lo Zibibbo di Pantelleria.

Difficoltà: facile

Preparazione: 25 minuti

Tempo di cottura: 60 minuti

Ingredienti per 1 parrozzo:

  • 150 gr di semolino
  • 6 uova
  • 1 limone
  • 200 gr di zucchero
  • 150 gr di mandorle
  • 1/3 di fialetta di mandorle amare
  • burro
  • farina
  • 200 gr di cioccolato fondente

Preparazione:

    • Tritate le mandorle.
    • In una ciotola abbastanza capiente mettete albumi e zucchero e montate a neve aiutandovi con le fruste.
    • Una volta montati a neve gli albumi, unite i tuorli e amalgamate con un cucchiaio di legno.
    • Aggiungete la buccia del limone grattugiata e le mandorle tritate continuate ad amalgamare.
    • Unite a questo punto al composto anche il semolino e amalgamate bene fino ad ottenere un impasto omogeneo.
    • Preriscaldate il forno a 150°.
    • Ungete con una noce di burro uno stampo a forma di cupola, infarinatela e versate il composto.
    • Infornate a 150 gradi per 60 minuti circa.
    • Quando sarà cotto tirate fuori dal forno il parrozzo e fatelo raffreddare.
    • Sciogliete a bagnomaria o nel microonde il cioccolato fondente per ricoprire il parrozzo.
    • Quando il parrozzo si sarà raffreddato ricopritelo con il cioccolato fuso aiutandovi con una spatola per ottenere una cupola liscia e lasciate raffreddare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *