Come mantenere l’abbronzatura: 8 consigli utili

Tornati dalle vacanze con un colorito sano e invidiabile che vi piacerebbe avere anche quando l’estate sarà solo un ricordo sbiadito? Ecco otto consigli su come mantenere l’abbronzatura il più a lungo possibile.

come-mantenere-l-abbronzaturaCome mantenere l’abbronzatura perfetta e luminosa anche una volta tornati alla routine quotidiana? Ecco una domanda annosa che tutti gli amanti del sole e dell’estate si fanno non appena scatta l’ora ics del ritorno alla vita di tutti i giorni.

Consultando vari esperti di bellezza abbiamo messo insieme otto preziosi consigli, una sorta di ABC per cercare di far durare il magico effetto dell’abbronzatura anche quando le vacanze saranno solo un bel ricordo sbiadito. Bastano pochi semplici gesti e prodotti che tutti abbiamo in casa, senza quindi spendere una fortuna in profumeria ma all’insegna di un sano fai da te!

  1. A come alimentazione: e si, come il segreto per una perfetta abbronzatura passa anche dalla tavola, così quello per farla durare più a lungo. Per evitare di perdere l’amato colorito raggiunto con tanta fatica e costanza bisogna innanzitutto fare in modo che la pelle non si secchi dando il via a “spellamenti” e formazione di antiestetiche chiazze. Quindi cercate di bere almeno 2 litri di acqua al giorno, fate il pieno di frutta e verdura specialmente quelle di colore giallo, arancione e rosso, frutta secca (mandorle, noci, ecc), condite i cibi con olio d’oliva: tutti alimenti ricchi di sostanze antiossidanti e vitamine B ed E fondamentali per il benessere e la bellezza della nostra pelle e del nostro organismo in generale.
    come-mantenere-l-abbronzatura-alimentazione
  2. B come Body brushing: la tecnica di spazzolatura del corpo a secco che se fatta per dieci minuti tutte le mattine, aiuta a rimuovere le cellule morte, tonifica la pelle, stimola la circolazione donandoci un colorito naturalmente luminoso ed evitando l’antipatico effetto maculato pre-sbiancamento totale.
  3. C come crema idratante: mantenere la pelle idratata fin dalla prima esposizione al sole utilizzando un buon dopo sole, è fondamentale per prolungare l’abbronzatura, perché in questo modo si rallenta il naturale ricambio della pelle causa principale della perdita del colorito bronzeo.
    Cercate di usare prodotti a base naturale come il burro di karitè, ricco di vitamine e di sostanze nutritive ed emollienti per la nostra pelle o di oli essenziali, perché quelli chimici tendono a rimuovere i pigmenti dalla pelle.
    come-mantenere-l-abbronzatura-burro-di-karite
  4. D come doccia: preferite la doccia al bagno, perché la permanenza prolungata in acqua specialmente ad alte temperature favorisce la desquamazione. Utilizzate un olio o gel idratante, invece del bagnoschiuma abituale che tende a seccare la pelle.
    Il consiglio in più è quello di cospargere il corpo con un olio idratante prima di entrare nella doccia, che formi una barriera contro il calcare dell’acqua, altra causa di disidratazione della pelle.
    Una volta usciti dalla doccia ricordatevi di tamponare per asciugarvi e non sfregare, perché questo secondo gesto tende a fare l’effetto scrub e addio abbronzatura.
  5. G come gommage: è vero che per evitare la desquamazione è consigliabile non ricorrere a scrub e prodotti esfolianti, ma se iniziate a notare chiazze accentuate dovute alla desquamazione, conviene procedere sulle zone interessate con un gommage delicato un paio di volte a settimana in modo da rendere più possibile uniforme il colorito.
  6. L come lampade abbronzanti: affinché l’abbronzatura mantenga una bella tonalità dorata bisognerebbe evitare le lampade abbronzanti che tendono a far virare la tintarella sui toni dell’arancione. Nel caso in cui siate tra quelli che non possono vivere senza, mangiate dodici ore prima di fare la lampada carote, pesce, albicocche, melone, peperoni rossi, pomodori e usate durante l’esposizione un olio che aiuti a mantenere il bel colorito bronzeo ottenuto con tanta fatica.
    come-mantenere-l-abbronzatura-lampade-abbronzanti
  7. P come prodotti autoabbronzanti: un altro trucco per mantenere più a lungo il bel colorito frutto delle vacanze, basta aggiungere una nocciolina di autoabbronzante oppure un paio di gocce, se è liquido, alla crema idratante viso di tutti i giorni. Stessa cosa per il corpo solo che va usata una maggiore quantità di autoabbronzante, circa una noce da mescolare alla crema idratante. Per evitare che le dita restino macchiate dall’applicazione, eseguite l’operazione indossando dei guanti di lattice.
  8. S come sole: si è vero le vacanze sono finite ma le belle giornate di sole ancora no, quindi cercate di cogliere ogni occasione per passare più tempo possibile all’aria aperta per fissare e mantenere il livello di abbronzatura raggiunto.
    Geschäftsmann entspannt in der Mittagspause im Park

Se seguirete alla lettera il nostro piccolo “formulario“, vedrete che riuscirete a mantenere l’abbronzatura bella e dorata anche durante le grigie giornate autunnali, ma fate attenzione a non esagerare perché l’abbronzatura è una naturale difesa del nostro corpo all’esposizione ai raggi solari e mantenere troppo a lungo forzatamente questa condizione, potrebbe provocare una situazione di stress con conseguente perdita di elasticità ed idratazione della pelle stessa.

Quindi godetevi i benefici donati dalla bella stagione ma senza stressarvi troppo, perché con i primi freddi i centimetri di pelle che rimarranno fuori dai vestiti saranno talmente pochi che il loro colore passerà assolutamente in secondo piano!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *