C’è qualcosa nei tuoi occhi: recensione dell’ultimo romanzo di Amabile Giusti

c'è qualcosa nei tuoi occhi -amabile-giusti-recensioneC’è qualcosa nei tuoi occhiè l’attesissimo seguito di Tentare di non amarti di Amabile Giusti, una scrittrice che con il suo eloquio lineare ma sofisticato, diretto ma delicato riesce ad abbracciare il lettore e a trascinarlo in un vortice di sensazioni, portandolo ad amare personaggi che, a una prima impressione, potrebbero risultare non di facile presa sul pubblico.

In C’è qualcosa nei tuoi occhi, approfondiamo la nostra conoscenza con Francisca Lopez, la donna che nel primo capitolo ha rivestito il personaggio antitetico a Penny, la brava ragazza per definizione.

Attraverso la conoscenza del suo drammatico vissuto e la contestualizzazione del personaggio all’interno di un panorama fatto di sofferenza e di riscatto, ci avviciniamo piano piano a lei e scopriamo una creatura colma di contraddizioni e odio in cui si fatica a scorgere una scintilla e una brama ardente di quella tenerezza negata.

Riuscirà a riconoscere in Byron Lord, il giovane professore universitario, un’anima affine accomunata a lei da un passato penosamente sventurato?

Ritrovando vecchi amici, come Marcus e Penny, e conoscendo nuovi volti, la struttura della storia si sviluppa sotto ai nostri occhi fino a quando non si potrà più negare l’evidente e si dovranno fare i conti con i propri fantasmi. Perché, finché non si avrà risolto il passato, ci verrà negato il futuro.

E allora buona lettura, cari amici, perché in fondo tutti siamo un po’ Penny e un po’ Francisca. E ognuno di noi, almeno una volta nella vita, ha avuto bisogno di quella piccola o grande redenzione per poter andare avanti a testa alta.

Titolo: “C’è qualcosa nei tuoi occhi”

Autore: Amabile Giusti

Pagine: 334

Editore: Amazon Publishing

Prezzo di copertina: € 9,90

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

What City Do You See?