Castagnole fritte di Carnevale: la ricetta della nonna

Semplici o con un cuore goloso alla crema, al cacao o alla ricotta, le castagnole fritte, sono uno dei dolci di Carnevale più amati. Noi vi proponiamo la ricetta originale e qualche golosa variante.

Castagnole fritte di Carnevale

Le castagnole fritte di Carnevale sono dolci tipici della tradizione culinaria della Romagna, così chiamate per via della loro forma, che ricorda vagamente quella di una castagna, il cui guscio legnoso racchiude un soffice interno, proprio come la castagnola, croccante e dorata fuori, sofficissima dentro.

Sono tra i dolci di Carnevale più amati e si trovano con piccole variazioni nella ricetta originale, un po’ in tutte le regioni d’Italia, quindi ecco la ricetta base, su cui potrete spaziare con la vostra fantasia, aggiungendo golosi ripieni di creme dalla pasticcera a quella al limoncello, cioccolato o ricotta. Un’altra idea golosa potrebbe essere quella di servirle con della cioccolata fusa in cui immergerle prima di mangiarle.

Chi invece non riesce a rinunciare alla dieta neanche a Carnevale, ma vuole lo stesso deliziarsi con le castagnole, può provare la versione light che prevede la cottura al forno preriscaldato a 180° per 12-15 minuti, anziché la frittura.

Difficoltà: facile

Preparazione: 30 minuti

Tempo di cottura: 3 minuti o fino a doratura desiderata

Ingredienti per 40 castagnole circa:

  • 3 uova
  • 370 gr di farina
  • 80 gr di zucchero
  • 60 gr di burro
  • 1 cucchiaino di lievito vanigliato
  • scorza di 1 limone
  • sale q.b.
  • olio per friggere q.b.
  • zucchero a velo

Preparazione:

    • Prendete il burro a temperatura ambiente, mettetelo in una ciotola e ammorbiditelo.
    • Aggiungete al burro ammorbidito lo zucchero ed una alla volta le uova, amalgamate con cura per ottenere un composto omogeneo.
    • Grattugiate sul composto la scorza del limone e continuate ad amalgamare.
    • Unite un pizzico di sale e la farina, continuando a mescolare fino ad ottenere di nuovo un composto omogeneo e uniforme.
    • Alla fine aggiungete il lievito setacciato.
    • Mettete in una padella abbondante olio e fatelo scaldare.
    • Prendete dall’impasto dei pezzetti di pasta, grandi come una castagna e formate delle palline.
    • Quando l’olio sarà ben caldo, friggete le castagnole, finché non avranno raggiunto la doratura desiderata.
    • Una volta che saranno dorate, toglietele dall’olio con un mestolo forato o schiumarola, e mettetele su della carta assorbente da cucina, per eliminare l’olio in eccesso.
    • Quando le castagnole saranno fredde, cospargetele di zucchero a velo o con quello semolato e servitele.

Suggerimenti golosi: se volete un impasto ancora più soffice, potete aggiungere 200 gr di ricotta; mentre se preferite le castagnole ripiene potete preparare una crema pasticcera oppure di ricotta, o per i più golosi farcirle con la nutella. Qualunque sia il ripieno che scegliete, aiutatevi nella farcitura con una siringa per dolci o una sac à poche, praticando un piccolo foro sulle castagnole. Noi vi riportiamo la ricetta della crema di ricotta.

Ingredienti per la crema di ricotta:

  • 450 gr di ricotta di mucca
  • 40 gr di zucchero a velo
  • 1 cucchiaio di latte
  • 1 fialetta di aroma di vaniglia

Preparazione:

    • Mettete in una ciotola la ricotta, lo zucchero a velo e alcune gocce di aroma di vaniglia.
    • Aggiungete 1 cucchiaio di latte e amalgamate il tutto aiutandovi con un cucchiaio di legno o una frusta elettrica, fino ad ottenere una crema liscia.
    • Mettete la crema in una siringa da pasticcere o in una sac à poche con bocchetta liscia.
    • Fate un piccolo foro su ogni castagnola e riempitela lentamente con la crema, finché non la vedrete fuoriuscire leggermente dalla castagnola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *