Acquafitness: benefici effetti tra vecchie e nuove tendenze

Tieni in forma corpo e mente anche in città con l’Acquafitness, così da prolungare per tutto l’Inverno i benefici effetti dell’Estate.

acquafitness

Settembre è tempo di tornare alla normale routine di tutti i giorni, cercando il modo di prolungare il più possibile i benefici effetti delle vacanze appena finite.

Vita quotidiana molto spesso fa anche rima con maggior sedentarietà, quindi è fondamentale cercare di fare almeno un po’ di movimento, per passare il più indenni possibile il lungo periodo invernale. Magari praticando una delle tante discipline che fanno parte dell’Acquafitness, che da qualche anno stanno spopolando in molte piscine della penisola, affiancandosi ai normali corsi di nuoto.

Sarà anche un modo per ricordare i lunghi bagni al mare dell’Estate ormai agli sgoccioli, donandovi un benefico effetto anti-stress.

Vediamo quali sono nello specifico, su quali parti del corpo agiscono e quante calorie permettono di bruciare in ogni lezione.

  • Acquagym: è stato il primo tentativo, perfettamente riuscito, di portare in acqua un’attività aerobica, diversa dal nuoto. Si tratta di esercizi fatti a tempo di musica per tonificare la muscolatura, rinforzare cuore e polmoni, migliorare coordinazione e flessibilità, sgonfiarsi grazie all’azione linfodrenante del muoversi nell’acqua, immersi fino alle ascelle e bruciare calorie.
    Calorie bruciare per lezione: 300/350 circa
    acquagym
  • Hydrobike: si tratta della versione acquatica dello spinning, fatto su una bicicletta totalmente immersa in acqua, il che permette di fare esercizio anche con le braccia. Questo tipo di attività, permette di potenziare gli arti inferiori, scolpire busto e braccia, snellire tutto il corpo.
    Calorie bruciare per lezione: 500/600 circa
    hydrobike
  • Acquafighting: ecco una delle novità degli ultimissimi anni, che combina a tempo di musica, le mosse base di arti marziali, pugilato e kickboxing, utilizzando dei guanti speciali che aumentano la resistenza. È un’attività ad alta intensità a livello di grassi bruciati, ma con un minore impatto sulle articolazioni. Estremamente efficace per la tonificazione di decolleté, braccia, spalle e pettorali.
    Calorie bruciare per lezione: 350 circa
  • Acquagag: è l’equivalente di quello fatto in palestra, ma con attrezzi adatti all’acqua, tra cui il tapis roulant. Si sta immersi in acqua fino alle spalle e a tempo di musica, ci si tonifica, si bruciano grassi e si rafforza il sistema cardiovascolare.
    Calorie bruciare per lezione: 600/650 circa
    acquagag
  • Acquajump: attività molto intensa fatta con l’ausilio di un tappeto elastico immerso in acqua, sul quale si rimbalza a tempo di musica. I continui saltelli portano la frequenza cardiaca a 150 battiti al minuto, il che fa aumentare il metabolismo e bruciare i grassi. Se praticato con costanza permette di rimodellare la silhoutte.
    Calorie bruciare per lezione: 400/500 circa
    acquajump
  • Acquazumba: se i balli di gruppo sono la tua passione, continua dalla spiaggia alla città con questa divertente attività sui ritmi latino-americani.
    Tutta la muscolatura viene coinvolta, producendo un benefico effetto linfodrenante oltre che tonificante.
    Calorie bruciare per lezione: 500 circa
    Aqua-Zumba

Non avete più scuse, ma solo l’imbarazzo della scelta! Quindi scegliete quella più idonea ai risultati che volete ottenere, cercate la piscina più vicina a casa vostra e buon allenamento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

What City Do You See?