Acconciature capelli per Capodanno: Roberto Carminati ci dice come essere al top

Roberto-Carminati-acconciature-capelli-capodanno-cappellino
Roberto Carminati con Andrea Duma (acconciatura cappellino)

Eccoci care amiche alla notte più lunga dell’anno e ai miei consigli per fare in modo che il vostro look e in particolare i capelli, non passino assolutamente inosservati nella notte più lunga dell’anno.

Prima di tutto mettete in un cassetto tutto ciò che è troppo appariscente: quindi via lustrini, paillettes, swarovski e accessori un po’ troppo frivoli in generale, perché le parole d’ordine per questo Capodanno sono eleganza e sobrietà, per essere indimenticabili evitando che tutto svanisca allo scoccare della mezzanotte.

Quello a cui puntiamo e che consigliamo alle nostre clienti, amiche e lettrici è un look molto ben curato, scelto proprio come si fa con un bell’abito: no per tanto alle acconciature fai da te, più adatte alle sere d’Estate, ma piuttosto puntate su un look più raffinato, partendo dalla scelta di un bel colore di capelli.

In questo siete sicuramente avvantaggiate dalle nuove tecniche e tinture che si trovano nei migliori saloni, grazie alle quali ci si può sbizzarrire senza avere un grosso impegno di mantenimento della tinta. Nel mio salone ad esempio facciamo dei cocktail tonalizzanti, che aumentano la luminosità e il riflesso, applicabili a tutti i tipi di capelli e di tutti i colori, con tonalità che vanno dal ramato al castagna, al mogano al dorato al nocciola, che ci permettono di regalare qualsiasi tipo di riflesso ai vostri capelli, rendendovi speciali per una notte e non solo, perché quando la festa sarà finita il colore sarà ancora lì.

Roberto-Carminati-acconciature-capelli-capodanno
Camilla

Punterei poi su una messa in piega, lavorata e ben fonata in modo da far assumere ai capelli una lucentezza particolare. Potete optare sia per una piega morbida che liscia a seconda di quello che più vi piace, perché non c’è una vera e propria tendenza, tutt’al più li potete sversare da una parte (vedi foto), ma sempre in maniera molto molto sobria.

Acconciatura laterale (modella Martina)
Acconciatura laterale (modella Martina)
Martina
Martina

Per le più giovani, invece, ho creato una sorta di cappellino che si realizza molto semplicemente, mettendo all’interno della ciocca un crespo e ricoprendolo con un pezzo di stoffa quadrato del colore dell’abito o degli accessori che indosserete, a formare questo cappellino e lasciando i capelli dietro morbidi oppure raccolti in un elegante chignon. Noi ad esempio abbiamo utilizzato un pezzo di nylon quadrato (vedi foto).

Eh si il famoso crespo, che non mi abbandona mai! E che nella trasmissione “Detto Fatto” di Rai2 ha avuto un successo spaventoso, tanto che ne ha parlato anche Caterina Balivo nel suo “Libro dei look“.

Roberto-Carminati-acconciature-capelli-capodanno-cappellino1
Camilla

Se invece preferite le acconciature vaporose stile anni ’70, tornate di gran moda quest’anno, vi propongo capelli ricci, che nel mio salone sto realizzando con un tipo particolare di piega, senza ricorrere alla permanente come invece si faceva negli anni ’80 (vedi foto).

Roberto-Carminati-acconciature-capelli-capodanno-afro1
Roberto Carminati con Giorgia
Roberto-Carminati-acconciature-capelli-capodanno-afro
Giorgia

Come potete vedere, quindi, ci si può sbizzarrire rimanendo sempre nella semplicità e nell’eleganza che è sicuramente ciò che premia. Quindi il must per questa serata è non vi addobbate e lasciate quei look un po’ sopra le righe per Carnevale, perché rischiereste solo di rendervi ridicole, piuttosto puntate a chiudere l’anno con eleganza e sobrietà, così che sicuramente si ricorderanno di voi.

Per quanto riguarda il trucco puntate su occhi e labbra: smockey eyes realizzato con eyeliner per intensificare lo sguardo, viso molto pulito e un tocco più audace e seducente sulle labbra con un bel rossetto rosso! Per finire in Bellezza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

What City Do You See?